• +393319240000
  • info@socialsitiwebfano.it

Category ArchiveSocial Network

stop-motion-instagram-storie

GIF animate chiamate Stop Motion su Instagram

Instagram è un Social Network che funziona solo tramite App quindi attraverso l’utilizzo esclusivo di Smartphone e/o Tablet ed è disponibile solo in modalità visualizzazione tramite desktop (PC).

È un Social dedicato alle fotografie ed ultimamente sempre più presenti sono i video.

Arrivano gli Stop Motion su Instagram Stories

Oggi vi presentiamo una nuova funzione, ancora in fase BETA quindi non ufficialmente disponibile, ma che a breve arriverà per tutti gli utenti del mondo da utilizzare per le storie di Instagram.

La funzione sarà chiamata Stop Motion, ma non è altro che una vera e propria GIF.

Cos’è una GIF?

Una GIF, da non confondere con il semplice file con estensione GIF, è chiamata quella fotografia animata, che mostra 3/4/5 foto differenti (o quante ne volete) in sequenza continua (in loop), offre un ritardo di alcuni millisecondi fra uno scatto e l’altro.

Come funzioneranno le Stop Motion?

È possibile applicare filtri e testi alle Stop Motion?

Semplice, l’utente dovrà prima scattare alcune fotografie, esempio 4 foto durante l’arco della giornata. Soddisfatti delle fotografie scattate, andiamo a creare la Stop Motion attraverso l’App ufficiale di Instagram. una volta creato il “collage” delle foto, possiamo andare ad applicare i classici filtri che troviamo nella modifica delle immagini prima della pubblicazione. Sarà possibile inoltre aggiungere un breve testo (come va tanto di moda ora) su ciascuno scatto che compone la Stop Motion.

Quando siamo soddisfatti potremo pubblicarla con i nostri amici.

Che differenza c’è fra Instagram Stories e le Stop Motion?

La differenza fra le due sta nella posizione in cui troviamo le due “modalità”.

Le storie di Instagram le troviamo nell’App in alto, una storia per ciascun amico/follower.

Al contrario le Stop Motion verranno visualizzate scorrendo la home/bacheca del nostro Instagram, non è comunque detto che non venga messa una posizione apposita così come accade appunto per le Instagram Stories.

 

Ti può interessare leggere anche:
Creare profilo Instagram aziendale

Come creare un profilo Instagram aziendale, professionale per la tua attività

Come creare un profilo Instagram Aziendale

facebook-ads-dispositivi-mobile

Facebook ADS: Come sponsorizzare solo su Android o iOS

Facebook ADS sta aumentando ogni giorno le sue personalizzazioni, questo è possibile grazie al diminuimento di visualizzazioni organiche dei post favorendo così le sponsorizzazioni a pagamento sul Social di Mark Zuckerberg.

Facebook ADS: Ora è possibile differenziare il sistema operativo mobile

Da parecchio tempo è possibile personalizzare dove mostrare la propria sponsorizzazione su Facebook.

Vale a dire dare la possibilità di visualizzare il proprio post a pagamento su Facebook, su Instagram e su Audience Network.

Audience Network ti consente di estendere le tue campagne pubblicitarie al di fuori di Facebook per raggiungere il tuo pubblico su siti Web e App su dispositivi diversi, come ad esempio computer e notebook, dispositivi mobili e Smart TV (questa funzione potrebbe non essere ancora disponibile per tutti gli account).

posizionamento-facebook-ads

Scegliere dove mostrare i post sponsorizzati su Facebook

Facebook ADS: Sponsorizzare solo su Android o iSO (Apple)

Da poco tempo invece è possibile selezionare il sistema operativo mobile sul quale andare a mostrare i propri contenuti sponsorizzati.

Per farlo occorre andare sotto la voce posizionamenti e nelle impostazioni avanzate è possibile scegliere e selezionare i “Dispositivi mobili e sistemi operativi specifici”.

Qui possiamo selezionare solo dispositivi Android oppure solo dispositivi iOS.

sponsorizzazione-sistemi-operativi-mobili

Scegliere se sponsorizzare solo su Android o iOS

Una delle novità di Facebook ADS. Un esempio nel quale potrebbe essere utile scegliere di differenziare i sistemi operativi può essere quella di sponsorizzare un App che esce solo per Android o solo per iOS. Chiaramente qualora non abbiate una specifica motivazione per differenziare la visualizzazione dei post consigliamo di lasciare la voce “Tutti i dispositivi mobili” come la troviamo di default.

 

 


Come programmare un post per Instagram su Gramblr

Come programmare un post su Instagram usando Gramblr?

Gramblr è un software gratuito per PC e MAC che permette di emulare l’applicazione di Instagram per Smartphone. Attraverso questa applicazione è possibile caricare le foto e programmare le immagini da pubblicare sul tuo profilo Instagram.

 

Ti può interessare leggere anche:

Creare profilo Instagram aziendale
Come creare un profilo Instagram aziendale


Attenzione, spesso gli utenti si confondono, il nome vero del software gratuito è Gramblr e da non confondere con Grambrl

Guida: come programmare un post per Instagram su Gramblr

Premessa:

Per programmare il caricamento di un’immagine su Instagram il PC deve essere acceso nel momento della pubblicazione. Esempio, se decido di programmare un post per il 31 agosto 2017 alle ore 15, la pubblicazione avviene solo se in qul momento il PC è acceso e connesso ad internet, non è richiesto che l’app Gramblr sia aperta.

Installazione e configurazione di Gramblr

Passo 1:

Download di Gramblr ed installazione

Recarsi al sito ufficiale di Gramblr e scaricare l’applicativo per PC Windows o MAC.

Passo 2:

Effettuare l’accesso con il profilo Instagram

Alla prima accensione del programma, esso vi chiederà di configurare il vostro profilo Gramblr e Instagram inserendo ovviamente email e password per accedervi.

Programmazione del post per Instagram

Passo 3:

Caricamento della foto da pubblicare

Ora è giunto il momento di caricare la foto nel software per iniziare la pubblicazione da programmare come nella foto che segue:

caricare-una-foto-su-gramblr

Come caricare una foto su Instagram con Gramblr

Passo 4:

Confermare la proporzione

Se la foto come è stata caricata va bene, cliccate sul pulsante verde sulla destra per avanzare come in foto:

controllare-proporzione-foto-gramblr-instagram

Controllare la foto prima della pubblicazione

Passo 5:

Applicazione filtri e modifiche alla foto

Qui è possibile modificare l’immagine caricata magari applicando dei filtri come quelli presenti nell’app di Instagram per cellulari e tablet. una vota terminato cliccate “Continue” per avanzare:

applicare-filtri-a-foto-gramblr

Applicare filtri alle foto con Gramblr

Passo 6:

Inserimento del testo e programmazione data

Qui è possibile inserire il testo che va ad affiancare la foto su Instagram oltre alla possibilità ed il consiglio di inserire degli hashtag nella breve descrizione. Inoltre qui possiamo scegliere la data e l’ora della programmazione della pubblicazione:

applica-testo-a-foto-gramblr

Scrivere il testo per la pubblicazione su Instagram

La procedura di programmazione del caricamento di una immagine sul tuo profilo Instagram è completata ora vediamo dove analizzare e controllare tutte le nostre programmazioni.

Per farlo è sufficiente cliccare nella parte sinistra su “schedule”. Qui è possibile anche modificare delle pubblicazioni già programmate.

controllare-programmazione-pubblicazioni-gramblr

Come controllare i post programmati di Instagram

 

Richiedi una consulenza di Web Marketing

Come-programmare-post-facebook

Come programmare un post sulla Pagina Facebook

Partiamo ovviamente dal presupposto che sei già in possesso di una Pagina Facebook creata in precedenza, in alternativa leggi la guida su come creare una Pagina Facebook aziendale o professionale.

Come programmare un post sulla Pagina Facebook

Da tempo è possibile programmare la pubblicazione sulla tua Pagina Facebook, ciò significa che non devi essere per forza davanti al PC per pubblicare ciò che hai programmato per tutta la settimana.

Generalmente la pubblicazione sulla tua Pagina Facebook prevede (o meglio è consigliato) che tu abbia un piano editoriale. Esso ti permette di gestire in maniera corretta la pubblicazione dei contenuti sulla tua Fan Page.

Vediamo ora come programmare un post sulla Pagina Facebook direttamente dal sito di Facebook.com

Facebook ti segnala la presenza di Hotspot liberi nella zona

Che Facebook si stia evolvendo non solo in un Social Network ma anche in una piattaforma in grado di caricare e riprodurre video non è una novità. Ma oggi stiamo superando i limiti dell’impensabile.

Facebook ti segnala la presenza di Hotspot liberi nella zona

facebook-gps-posizioneFacebook utilizza sempre (se attiva) la connessione GPS, che garantisce e dà la possibilità al telefono e le sue applicazioni di localizzare la posizione del telefono.

Le App più comuni che utilizzano questa funzionalità sono la applicazione della fotocamera, che aggiunge il tag posizione alle informazioni della tua foto, così come fa anche Facebook, che ti permette di localizzarti in un luogo pubblico quando crei un post, pubblichi una foto o un video.

Qualche giorno fa, mentre stavamo navigando come un qualsiasi utente e come tu fai nella home di Facebook, ci è arrivata una notifica alquanto particolare e nuova.

Notifica su Facebook della presenza di Hotspot liberi senza password in zona

Ebbene si, Facebook, tramite una notifica nell’App del nostro dispositivo Android, ci ha segnalato la presenza di numerosi Hotspot gratuiti privi di password per accedere.

come-incorporare-video-sul-sito-web

Come incorporare un video esterno sul tuo sito

Spesso e volentieri può capitare di dover approfondire un argomento attraverso un video teorico (dove una persona parla e spiega un servizio ad esempio) oppure esplicativo (dove vediamo per esempio l’utilizzo di un software o una funziona di esso).

Come incorporare un video da Facebook e YouTube sul tuo sito

La piattaforma video più diffusa sul web è sicuramente Youtube. Esso vanta miliardi di ore di filmati caricati sui loro server e, ogni giorno ne vengono caricati altrettanti da tutti gli utenti del mondo. Uno dei lavori più cercati e comuni specialmente fra i giovani è infatti lo youtuber, colui che riesce attraverso i suoi video a creare interazione e vitalità (like, commenti e condivisioni degli utenti)

Come incorporare un video da Youtube sul mio sito web?

La procedura per incorporare un video presente su Youtube sul nostro sito web è semplicissima. Questa piccola guida vale per qualsiasi CMS, da WordPress a Joomla, da quelli gratuiti come Wix ad Altervista, potete sbizzarrirvi.

Come in foto che segue clicchiamo sul pulsante condividi presente sotto un video.Ora si apre il pannello di condivisione verso i Social Network, mail e altro, qui clicchiamo su codice da incorporare e copiamo il testo HTML presente.

come-incorporare-video-da-youtube

Fatto ciò, dovremo soltanto incollare il codice HTML nell’apposito spazio sul nostro sito web. Ad esempio su WordPress sarà sufficiente andare nell’editor HTML dell’articolo (in alto a destra cliccare su “Testo”) ed incollarlo nella posizione desiderata.

avis-giovani-fano-coloralavita

ColoraLaVita by Night – Fluo Edition 2017 – Avis Giovani Fano

Oggi ci discostiamo dai soliti argomenti di Marketing. Vi vogliamo mostrare una serata di felicità organizzata da Avis Giovani Fano:

Pagina Facebook Avis Giovani Fano

Sito Web Avis Fano

ColoraLaVita by Night – Fluo Edition 2017 – Avis Giovani Fano

Dopo il successo della prima e della seconda edizione di ColoraLaVita, Avis Giovani Fano presenta la terza edizione con una grande novità:

  • La corsa si è tenuta subito dopo il calar del sole accompagnati dalle suggestive luci della notte
  • I partecipanti sono stati immersi in colori fluorescenti

Tante le famiglie, i bambini ed i ragazzi che hanno contribuito a rendere unica la serata.

Prima dell’inizio della corsa ad animare la serata erano presenti:

  • Palestra Lion King di Fano per l’animazione
  • Voice di Giovi Erre
  • DJ Set Davide Giuliani

ColoraLaVita by Night – Fluo Edition – Fano 29 luglio 2017

Una lunga serata iniziata già alle ore 19 di sabato 29 luglio 2017 e finita ben oltre le ore 22.30 con tanta musica e divertimento per tutti da bambini agli adulti.

Di seguito vi invitiamo a guardare un video riassuntivo della serata e della corsa vissuto da noi in prima persona:

Qui è possibile vedere la locandina dell’evento appena passato:

coloralavita-2017-night-edition-fano-avis

come-fare-seo-sui-social

Posizionamento dei social network: come funziona la SEO sui social

Quando si parla di SEO, ovvero di posizionamento sui motori di ricerca, si parla, al 99,9%, di siti web, portali e blog aziendali. La definizione sembra non avere altre interpretazioni, ma la realtà è ben diversa. Esiste, infatti, anche il posizionamento dei social network, o meglio dei propri profili personali e aziendali sui diversi social media.

Oggi, infatti, fare SEO sui social network dovrebbe rivestire la stessa importanza che farlo sui siti web, perché si pone gli stessi obiettivi, ovvero andare ad intercettare quanto più traffico interessato al fine di aumentare i propri clienti/il proprio fatturato. Di seguito vedremo proprio come funziona il posizionamento dei social network e come sfruttarli a nostro vantaggio.

Perché fare SEO sui Social Network?

Come ormai tutti sappiamo bene, i social network non influiscono in maniera diretta sulla SEO, anche se possono influenzarla in modo indiretto. Oggi, però, non parleremo del legame fra SEO e Social Network ma di come si possano posizionare i diversi profili social all’interno dei loro motori di ricerca interni, e non solo.

Quando infatti elaboriamo delle ricerche su Google non ci compaiono più, come accadeva qualche anno fa, risultati provenienti unicamente da siti web, ma anche immagini, profili dei social network, video caricati su YouTube e addirittura post e articoli pubblicati sui social. Questi compaiono proprio perché sono stati ottimizzati e posizionati per raggiungere i migliori risultati sia sul social network ospitante che sulle SERP di Google.

Ma perché fare SEO all’interno dei social network? Per la stessa ragione per la quale si fa sui siti e blog, ovvero per intercettare quanto più traffico possibile e riuscire a convertirlo. Fra i tanti Social all’interno dei quali è possibile svolgere delle ottimizzazioni per risultare nelle prime posizioni dei motori di ricerca interni, ve ne sono due di piuttosto importanti nelle strategie di Web marketing, ovvero YouTube e Linkedin.

 

Ti può interessare leggere anche:

Come-migliorare-la-pagina-facebook

 

3 consigli per ottimizzare la tua Pagina Facebook

YouTube SEO

SEO-su-youtube

noi-siamo-internet-professioni-web-marketing

Quali sono le professioni del Web Marketing

Leggendo gli annunci d’impiego nel settore della comunicazione si sente parlare sempre più spesso del web marketing. Decisamente, in pochi, però, sanno di cosa si tratta, anche per via di una grande ignoranza che ancor oggi persiste nell’ambito digitale.Leggendo gli annunci d’impiego nel settore della comunicazione si sente parlare sempre più spesso del web marketing. Decisamente, in pochi, però, sanno di cosa si tratta, anche per via di una grande ignoranza che ancor oggi persiste nell’ambito digitale.
Non bisogna impaurirsi a sentir parlare del web marketing: del resto è la nuova frontiera del lavoro digitale. Una professione obbligata a evolversi nel corso del tempo e che tra qualche anno sarà considerata molto prestigiosa.

Le professioni del Web Marketing

Le professioni del web marketing sono tantissime e spaziano a 360° nel campo del mercato digitale. Dai Web Editor ai Social Media Marketing, senza dimenticarsi dei Digital PR: chiunque potrebbe scegliere la professione che fa a caso suo e svolgerla al meglio delle proprie possibilità.
Un professionista che ha molte competenze in ambito digitale, quindi che possiede molte esperienze anche nei settori esposti qui in basso, può essere considerato un Growth hacker, termine nato in America che inizia ad essere presente anche qui in Italia. Il Growth hacker ha conoscenze approfondite in 4, 5 o più campi e può letteralmente ribaltare, in positivo, la situazione di un’azienda.
Le sue competenze spaziano a 360° nel settore del marketing, ma chiaramente non sono così profonde come le competenze dei singoli professionisti, in ogni caso una singola persona può veramente fare la differenza in un progetto di business online.

Lista dei lavori in ambito marketing e Business

Vediamo insieme quali sono le professioni del in ambito digitale e marketing, ovviamente non sarà possibile inserirle tutte ma comunque cerchiamo di rappresentare le figure più rivolte all’ambito business.

checklist-7-consigli-per-utilizzare-social

Social Media checklist – 7 rapidi consigli

Coltivare costantemente l’impegno sui social media non è un compito facile, ma quando fatto bene può condurre una notevole quantità di traffico al tuo sito web e consentirti di acquisire nuovi clienti. Questa checklist (lista di controllo) contiene 7 semplici suggerimenti per la pubblicazione sui social media che ti aiuteranno ad aumentare il coinvolgimento nelle varie piattaforme in cui sei iscritto.

Social Media checklist – 7 rapidi consigli

1- Assicurati che le tue pubblicazioni sui social siano brevi e semplici

Twitter: 71 – 100 caratteri
Facebook: 40 – 119 caratteri
Google+: meno di 60 caratteri per titolo

2- Includere un link di collegamento al tuo sito web con ogni post sui social media

Assicurarsi che il collegamento sia rilevante

3- Includere un’immagine con ogni messaggio di social media