• +393319240000
  • info@socialsitiwebfano.it

Category ArchiveSocial Network

Come avere il profilo verificato con il badge su Instagram

Instagram è ormai diventato uno dei tre social network più utilizzati a livello globale anche e sopratutto per questioni lavorative.

Richiedere la verifica di un account era possibile anche in precedenza, ma lo era esclusivamente per un personaggio pubblico, un’azienda o comunque un profilo degno di nota.

Avere il badge poteva significare che il profilo era importante, che avesse molti follower e che di conseguenza poteva anche essere un influencer. Da oggi invece sarà possibile richiedere il badge di verifica dell’account Instagram anche a profili privati, così da darne maggior valore agli occhi dei follower.

Anche su Facebook è possibile richiedere il badge di verifica delle pagine ormai da anni.

Come richiedere il badge di verifica su Instagram

Richiedere il badge è un procedimento veramente molto semplice, che si può fare direttamente dallo smartphone con l’app Instagram installata. Richiede avere qualche documento sotto mano, ma nonostante tutto è una richiesta molto rapida.

Per effettuare la richiesta di verifica del proprio profilo Instagram, sarà necessario recarsi nelle Impostazioni dell’app > Richiedi verificazione. Dopo aver compilato il form che vi si pone e aver effettuato l’upload degli eventuali documenti richiesti, Instagram vi avviserà che ci vorranno circa 30 giorni per avere una risposta alla richiesta di verifica, sia negativo che positivo.

In caso di esito negativo, la domanda per l’autenticazione potrà essere effettuata una seconda volta dopo 30 giorni dal rifiuto. In caso invece di esito positivo avremo un profilo Instagram con il badge di verifica come questo:

Ecco il badge di un profilo Instagram verificato correttamente

Ecco il badge di un profilo Instagram verificato correttamente

 

Vuoi dare una svolta ai tuoi profili Social?

Sei alla ricerca di un esperto in Social Media Marketing in grado di dare una spinta commerciale alla tua attività?

Sei nel posto giusto!

Instagram TV, PRO e contro della nuova app

Instagram TV è un’applicazione, una piattaforma a parte in parte legata in parte slegata da Instagram stessa. Non è altro che un luogo dove poter pubblicare esclusivamente video. Nasce principalmente come concorrente di Facebook, Amazon, Netflix e tutte quelle piattaforme video che vogliono far concorrenza a youtube.
Occorre scaricare un’applicazione a parte chiamata IGTV, da qui Instagram TV, essa è richiamabile anche attraverso un pulsantino nell’ app di Instagram stessa in alto a destra. È possibile linkare il proprio Instagram TV anche attraverso una storia.

I PRO di Instagram

I pro di questa applicazione sono il fatto che nasca mobile, al contrario di come è nata youtube, nell’era in cui tutto si faceva da PC e non dal cellulare, IGTV Sfrutta la funzione di swipe, quindi lo scorrimento attraverso il dito nello schermo del proprio smartphone.
Attraverso un’attenta analisi di statistiche di utilizzo delle App per i video, Instagram TV è nata per essere visualizzata in verticale, in quanto la maggior parte degli utenti spesso giovani faticano a ruotare il telefono orizzontalmente, in questo modo l’app é stata ideata per essere visualizzata in maniera verticale.

Un altro punto di forza è il numero di utenti attivi su Instagram, con circa un miliardo di utenti attivi e milioni di visualizzazioni. Un esempio è Chiara Ferragni, nota blogger italiana compagna del cantante Fedez, al suo primo video nella nuova piattaforma ha realizzato circa un milione di visualizzazioni.

I contro di Instagram TV

Il primo punto negativo di Instagram TV è il fatto che è ancora acerba, non è ancora Secondo noi pronta per essere messo sul mercato. Non è semplice e rapido cercare un video, ma forse non è questo l’obiettivo stesso della app, potrebbe essere semplicemente quello di proporti un palinsesto dove tu scorrendo Vai a scegliere video da visualizzare.
Il secondo grande problema è che non tutte le tipologie di filmati si adeguano alla visualizzazione in verticale, prendiamo l’esempio di una partita live di NBA ho una partita di calcio che chiaramente Io voglio vedere la palla muoversi per cui la soluzione migliore è quella di visualizzare a schermo intero in orizzontale.
Al contrario video dove abbiamo news, uno speaker che parla o tratta un argomento a noi interessante , risulta essere godevole anche in verticale.

Un problema che potrebbe venire con l’utilizzo di questa app, è che io utente che voglio fare un video e voglio segnalare i miei follower la presenza di un nuovo filmato, non so dove parlarne. Carico il video su Instagram TV? Segnalo il video con un breve estratto in una storia? Lo segnalo nel feed, in bacheca? Questo purtroppo lo scopriremo soltanto testando ed utilizzando l’App nel corso del tempo.

Un altro problema per coloro che creano contenuti è il discorso monetizzazione, perché si è stato annunciato che a breve ci sarà una monetizzazione derivata dalle pubblicità visualizzate nei video, ma ancora non è attiva Come accade da anni su youtube.

Ci sono e ci saranno sicuramente complicazioni a livello di realizzazione di lunghi video per instagram, e soprattutto di moderazione per Instagram stessa, Sì ora vengono moderati un miliardo di utenti ma non ci sono video lunghi 20 30 40 minuti.
Instagram ha tutte le carte in regola quindi per diventare un competitor di Facebook e YouTube in primis, Bisogna vedere come lavorerà, come si evolverà e come i principali utenti con più follower al mondo lavoreranno su questa nuova piattaforma.

Come impostare una risposta automatica su Messenger di una pagina Facebook

Come impostare il messaggio automatico di risposta in una pagina FB

Il quesito che ci poniamo oggi è questo:

Come configurare la risposta automatica sul Messenger di Facebook per una Pagina?

La procedura è molto semplice, ma chiaramente se non sappiamo dove andare, anche questo diventa difficile. La guida che segue, è adatta ad una Pagina Facebook, non è possibile farlo su profili privati.

Andiamo a vedere come fare, passo dopo passo:

Le Risposte istantanee sono messaggi inviati automaticamente come prima risposta della tua Pagina ai nuovi messaggi. Ad esempio, puoi usare una risposta istantanea per comunicare ai clienti che riceveranno presto una risposta o per ringraziarli per aver contattato la tua Pagina.
Per attivare le Risposte istantanee per la tua Pagina:

Clicca su Impostazioni in alto nella Pagina.

Clicca su Messaggi nella colonna sinistra.

Cliccare impostazioni, poi messaggi all'interno della tua Pagina Facebook

Cliccare impostazioni, poi messaggi all’interno della tua Pagina Facebook

In Assistenza con le risposte, clicca per selezionare  accanto a Invia risposte istantanee alle persone che scrivono messaggi alla tua Pagina.

Qui è possibile impostare il messaggio automatico di risposta su Messenger di una Pagina Facebook

Qui è possibile impostare il messaggio automatico di risposta su Messenger di una Pagina Facebook

Per modificare la risposta istantanea, clicca su Modifica. Ora puoi inserire il messaggio che vuoi venga inviato automaticamente all’utente che ti contatta, in seguito è sufficiente cliccare su Salva.

Ecco cosa fare per disattivare le risposte istantanee, dobbiamo fare i medesimi passaggi, ma ovviamente andando a disattivare l’impostazione:
  1. Clicca su Impostazioni in alto nella Pagina.
  2. Clicca su Messaggi nella colonna sinistra.
  3. In Assistenza con le risposte, clicca per selezionare No accanto a Invia risposte istantanee alle persone che scrivono messaggi alla tua Pagina.

Hai letto l’articolo su:

Come inserire la risposta automatica ad un messaggio su Messenger di Facebook

Fake news su Facebook, 10 modi per riconoscerli

10 modi per riconoscere una fake news su Facebook

Dopo che abbiamo parlato mesi fa delle fake news (notizie false) sui Social e sul web in generale, anche Facebook si è mossa attivamente a favore della scoperta di tali falsità.

A tal proposito, a molti utenti del noto Social Network blu, è comparso un messaggio informativo che cercasse di aiutare le persone a scovare le notizie false presenti su internet specie all’interno della piattaforma Facebook.

Il messaggio che Facebook mostra ai suoi utenti, come individuare fake news

Il messaggio che Facebook mostra ai suoi utenti, come individuare fake news

10 modi per capire quando leggiamo una fake news

Qui troviamo le parole che è possibile leggere nell’aposito articolo di Mark Zuckerberg:

Vogliamo fermare la diffusione di notizie false su Facebook. Scopri di più su ciò che stiamo facendo. In Italia, Facebook ha aderito all’iniziativa di contrasto alla disinformazione online promossa dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni mediante l’istituzione del Tavolo tecnico per la garanzia del pluralismo e della correttezza dell’informazione sulle piattaforme digitali (Delibera n. 423/17/CONS).

Ci stiamo impegnando per limitare la diffusione delle notizie false e ti vogliamo fornire alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a capire a cosa fare attenzione:

  1. Non ti fidare dei titoli: le notizie false spesso hanno titoli altisonanti scritti tutti in maiuscolo e con ampio uso di punti esclamativi. Se le affermazioni contenute in un titolo ti sembrano esagerate, probabilmente sono false.
  2. Guarda bene l’URL: un URL fasullo o molto simile a quello di una fonte attendibile potrebbe indicare che la notizia è falsa. Molti siti di notizie false si fingono siti autentici effettuando cambiamenti minimi agli URL di questi siti. Puoi accedere al sito per confrontare l’URL con quello della fonte attendibile.
  3. Fai ricerche sulla fonte: assicurati che la notizia sia scritta da una fonte di cui ti fidi e che ha la reputazione di essere attendibile. Se la notizia proviene da un’organizzazione che non conosci, controlla la sezione “Informazioni” della sua Pagina per scoprire di più.
  4. Fai attenzione alla formattazione: su molti siti di notizie false, l’impaginazione è strana o il testo contiene errori di battitura. Se vedi che ha queste caratteristiche, leggi la notizia con prudenza.
  5. Fai attenzione alle foto: le notizie false spesso contengono immagini e video ritoccati. A volte, le immagini potrebbero essere autentiche, ma prese fuori contesto. Puoi fare una ricerca dell’immagine o della foto per verificarne l’origine.
  6. Controlla le date: le date degli avvenimenti contenuti nelle notizie false potrebbero essere errate e la loro cronologia potrebbe non avere senso.
  7. Verifica le testimonianze: controlla le fonti dell’autore per assicurarti che siano attendibili. La mancanza di prove o il riferimento a esperti di cui non viene fatto il nome potrebbe indicare che la notizia è falsa.
  8. Controlla se altre fonti hanno riportato la stessa notizia: se gli stessi avvenimenti non vengono riportati da nessun’altra fonte, la notizia potrebbe essere falsa. Se la notizia viene proposta da fonti che ritieni attendibili, è più probabile che sia vera.
  9. La notizia potrebbe essere uno scherzo: a volte può essere difficile distinguere le notizie false da quelle satiriche o scritte per divertire. Controlla se la fonte è nota per le sue parodie e se i dettagli e il tono della notizia ne rivelano lo scopo umoristico.
  10. Alcune notizie sono intenzionalmente false: usa le tue capacità critiche quando leggi le notizie online e condividile solo se non hai dubbi sulla loro veridicità.
Cambiano le regole per registrarsi come partner di Youtube per monetizzare i video dal 20 febbraio

Cambiano le regole del programma partner Youtube

Nell’ultimo periodo (mesi), Youtube ha spesso modificato sostanzialmente le regole per diventare partner (in modo da guadagnare soldi, o meglio qualche spicciolo dalla riproduzione dei tuoi video).

Youtube cambia le regole del programma partner dal 20 febbraio

Fino ad ora, il limite minimo per poter richiedere la partnership a Youtube era il raggiungimento di 10.000 visualizzazioni ai nostri video, indipendentemente dal numero di iscritti, dalle ore di visualizzazione, al numero di video caricati.

Pensare che, fino allo scorso anno, non vi era limite, perciò era sufficiente creare un nuovo account Google, creare un canale Youtube, caricare il primo video ed in brevissimo avevamo la monetizzazione attiva.

Oggi, come comunica Youtube all’interno di ogni canale attraverso un piccolo pop-up, a partire dal 20 febbraio 2018 cambiano le regole per richiedere accesso alla partership.

Le nuove regole di monetizzazione attive dal 20 febbraio

La monetizzazione è una pratica molto utilizzata specialmente dagli youtuber, questa funzione, permette loro di arrotondare le entrate, ma considerate che per avere un vero guadagno occorre raggiungere numeri come decine di migliaia di iscritti e centinaia di migliaia di visualizzazioni, insomma non è cosa per tutti diciamo.

La nuova regola di Youtube per accedere al programma partner cita questo:

Dal 20 febbraio, Youtube cambia le regole per registrarsi al programma partner e monetizzare i video

Dal 20 febbraio, Youtube cambia le regole per registrarsi al programma partner e monetizzare i video

Percui, se il nostro canale, nella sua vita degli ultimi 12 mesi, non abbia raggiunto almeno 4.000 ore di visualizzazione ed un numero minimo di 1.000 iscritti, allora possiamo dimenticarci della monetizzazione su Youtube.

In bocca al lupo per tutti i neo-Youtuber!

natale-sui-social-network

Tre piccole regole da seguire sui Social per Natale

Il Natale sui Social Network può essere un periodo fatale per una pagina aziendale, di un blog o altro.

La possibilità di commettere un grave errore, fare una “gaffe” o altro non è poi così remota, finirete per essere gli zimbelli del web ed in tal caso cambiare la “web reputation” non è facile per niente.

Cos’è la web reputation

È la reputazione che il mondo digitale ha del tuo brand. Significa che quando gli utenti sentono, leggono o parlano del tuo brand, automaticamente associano il nome a qualcosa, che sia un azione, un ricordo, un emozione. Questa è la web reputation.

3 regole da seguire sui Social Network a Natale

Vediamo qualche piccolo suggerimento e qualche errore da non commettere sui Social Network durante le pubblicazioni delle festività natalizie.

Crea contenuti con i tuoi dipendenti

Il Natale più di qualsiasi altra festa, è quella che riesce a far coincidere l’amore per la famiglia e le persone a noi care con una giornata intera. Offrire dunque contenuti non utili (informativi o altro) bensì foto e filmati creati con le persone che giornalmente frequentano il tuo luogo di lavoro, aiuteranno a creare interesse attorno a queste pubblicazioni.

Alcuni esempi possono essere foto dei dipendenti in un ambiente natalizio in ufficio oppure un simpatico ma breve filmato con gli auguri di Natale a tutti i follower.

Non abbandonare il tuo profilo Social

Anche se è festa e la tua attività è chiusa per ferie, l’errore più grande che puoi fare è abbandonare la tua Pagina Facebook, Profilo Twitter, Instagram o altro.

Le persone, specialmente in un periodo tranquillo e di relax come questo, passeranno ancora più tempo davanti allo schermo del proprio Smartphone, quindi è importante essere presenti e pubblicare quanto il resto dell’anno, se non ancora di più!

Foto di qualità, non “fai da te”

Una cosa importante che non vale solo a Natale ma vale tutto l’anno è la qualità delle foto. Girando per il web e per i Social Network sopratutto possiamo trovare foto di ogni genere, che sembrano scattate con i piedi o peggio ancora da una persona non vedente.

La qualità di una fotografia può e fa la differenza nella percezione che l’utente avrà dell’oggetto fotografato.

Ciò non significa per forza affidarsi ad un fotografo a Natale, ma magari durante l’anno è possibile fare dei piccoli corsi (anche gratuiti) per capire le basi di una buona fotografia!

stop-motion-instagram-storie

GIF animate chiamate Stop Motion su Instagram

Instagram è un Social Network che funziona solo tramite App quindi attraverso l’utilizzo esclusivo di Smartphone e/o Tablet ed è disponibile solo in modalità visualizzazione tramite desktop (PC).

È un Social dedicato alle fotografie ed ultimamente sempre più presenti sono i video.

Arrivano gli Stop Motion su Instagram Stories

Oggi vi presentiamo una nuova funzione, ancora in fase BETA quindi non ufficialmente disponibile, ma che a breve arriverà per tutti gli utenti del mondo da utilizzare per le storie di Instagram.

La funzione sarà chiamata Stop Motion, ma non è altro che una vera e propria GIF.

Cos’è una GIF?

Una GIF, da non confondere con il semplice file con estensione GIF, è chiamata quella fotografia animata, che mostra 3/4/5 foto differenti (o quante ne volete) in sequenza continua (in loop), offre un ritardo di alcuni millisecondi fra uno scatto e l’altro.

Come funzioneranno le Stop Motion?

È possibile applicare filtri e testi alle Stop Motion?

Semplice, l’utente dovrà prima scattare alcune fotografie, esempio 4 foto durante l’arco della giornata. Soddisfatti delle fotografie scattate, andiamo a creare la Stop Motion attraverso l’App ufficiale di Instagram. una volta creato il “collage” delle foto, possiamo andare ad applicare i classici filtri che troviamo nella modifica delle immagini prima della pubblicazione. Sarà possibile inoltre aggiungere un breve testo (come va tanto di moda ora) su ciascuno scatto che compone la Stop Motion.

Quando siamo soddisfatti potremo pubblicarla con i nostri amici.

Che differenza c’è fra Instagram Stories e le Stop Motion?

La differenza fra le due sta nella posizione in cui troviamo le due “modalità”.

Le storie di Instagram le troviamo nell’App in alto, una storia per ciascun amico/follower.

Al contrario le Stop Motion verranno visualizzate scorrendo la home/bacheca del nostro Instagram, non è comunque detto che non venga messa una posizione apposita così come accade appunto per le Instagram Stories.

 

Ti può interessare leggere anche:
Creare profilo Instagram aziendale

Come creare un profilo Instagram aziendale, professionale per la tua attività

Come creare un profilo Instagram Aziendale

facebook-ads-dispositivi-mobile

Facebook ADS: Come sponsorizzare solo su Android o iOS

Facebook ADS sta aumentando ogni giorno le sue personalizzazioni, questo è possibile grazie al diminuimento di visualizzazioni organiche dei post favorendo così le sponsorizzazioni a pagamento sul Social di Mark Zuckerberg.

Facebook ADS: Ora è possibile differenziare il sistema operativo mobile

Da parecchio tempo è possibile personalizzare dove mostrare la propria sponsorizzazione su Facebook.

Vale a dire dare la possibilità di visualizzare il proprio post a pagamento su Facebook, su Instagram e su Audience Network.

Audience Network ti consente di estendere le tue campagne pubblicitarie al di fuori di Facebook per raggiungere il tuo pubblico su siti Web e App su dispositivi diversi, come ad esempio computer e notebook, dispositivi mobili e Smart TV (questa funzione potrebbe non essere ancora disponibile per tutti gli account).

posizionamento-facebook-ads

Scegliere dove mostrare i post sponsorizzati su Facebook

Facebook ADS: Sponsorizzare solo su Android o iSO (Apple)

Da poco tempo invece è possibile selezionare il sistema operativo mobile sul quale andare a mostrare i propri contenuti sponsorizzati.

Per farlo occorre andare sotto la voce posizionamenti e nelle impostazioni avanzate è possibile scegliere e selezionare i “Dispositivi mobili e sistemi operativi specifici”.

Qui possiamo selezionare solo dispositivi Android oppure solo dispositivi iOS.

sponsorizzazione-sistemi-operativi-mobili

Scegliere se sponsorizzare solo su Android o iOS

Una delle novità di Facebook ADS. Un esempio nel quale potrebbe essere utile scegliere di differenziare i sistemi operativi può essere quella di sponsorizzare un App che esce solo per Android o solo per iOS. Chiaramente qualora non abbiate una specifica motivazione per differenziare la visualizzazione dei post consigliamo di lasciare la voce “Tutti i dispositivi mobili” come la troviamo di default.

 

 


Come programmare un post per Instagram su Gramblr

Come programmare un post su Instagram usando Gramblr?

Gramblr è un software gratuito per PC e MAC che permette di emulare l’applicazione di Instagram per Smartphone. Attraverso questa applicazione è possibile caricare le foto e programmare le immagini da pubblicare sul tuo profilo Instagram.

 

Ti può interessare leggere anche:

Creare profilo Instagram aziendale
Come creare un profilo Instagram aziendale


Attenzione, spesso gli utenti si confondono, il nome vero del software gratuito è Gramblr e da non confondere con Grambrl

Guida: come programmare un post per Instagram su Gramblr

Premessa:

Per programmare il caricamento di un’immagine su Instagram il PC deve essere acceso nel momento della pubblicazione. Esempio, se decido di programmare un post per il 31 agosto 2017 alle ore 15, la pubblicazione avviene solo se in qul momento il PC è acceso e connesso ad internet, non è richiesto che l’app Gramblr sia aperta.

Installazione e configurazione di Gramblr

Passo 1:

Download di Gramblr ed installazione

Recarsi al sito ufficiale di Gramblr e scaricare l’applicativo per PC Windows o MAC.

Passo 2:

Effettuare l’accesso con il profilo Instagram

Alla prima accensione del programma, esso vi chiederà di configurare il vostro profilo Gramblr e Instagram inserendo ovviamente email e password per accedervi.

Programmazione del post per Instagram

Passo 3:

Caricamento della foto da pubblicare

Ora è giunto il momento di caricare la foto nel software per iniziare la pubblicazione da programmare come nella foto che segue:

caricare-una-foto-su-gramblr

Come caricare una foto su Instagram con Gramblr

Passo 4:

Confermare la proporzione

Se la foto come è stata caricata va bene, cliccate sul pulsante verde sulla destra per avanzare come in foto:

controllare-proporzione-foto-gramblr-instagram

Controllare la foto prima della pubblicazione

Passo 5:

Applicazione filtri e modifiche alla foto

Qui è possibile modificare l’immagine caricata magari applicando dei filtri come quelli presenti nell’app di Instagram per cellulari e tablet. una vota terminato cliccate “Continue” per avanzare:

applicare-filtri-a-foto-gramblr

Applicare filtri alle foto con Gramblr

Passo 6:

Inserimento del testo e programmazione data

Qui è possibile inserire il testo che va ad affiancare la foto su Instagram oltre alla possibilità ed il consiglio di inserire degli hashtag nella breve descrizione. Inoltre qui possiamo scegliere la data e l’ora della programmazione della pubblicazione:

applica-testo-a-foto-gramblr

Scrivere il testo per la pubblicazione su Instagram

La procedura di programmazione del caricamento di una immagine sul tuo profilo Instagram è completata ora vediamo dove analizzare e controllare tutte le nostre programmazioni.

Per farlo è sufficiente cliccare nella parte sinistra su “schedule”. Qui è possibile anche modificare delle pubblicazioni già programmate.

controllare-programmazione-pubblicazioni-gramblr

Come controllare i post programmati di Instagram

 

Richiedi una consulenza di Web Marketing

Come-programmare-post-facebook

Come programmare un post sulla Pagina Facebook

Partiamo ovviamente dal presupposto che sei già in possesso di una Pagina Facebook creata in precedenza, in alternativa leggi la guida su come creare una Pagina Facebook aziendale o professionale.

Come programmare un post sulla Pagina Facebook

Da tempo è possibile programmare la pubblicazione sulla tua Pagina Facebook, ciò significa che non devi essere per forza davanti al PC per pubblicare ciò che hai programmato per tutta la settimana.

Generalmente la pubblicazione sulla tua Pagina Facebook prevede (o meglio è consigliato) che tu abbia un piano editoriale. Esso ti permette di gestire in maniera corretta la pubblicazione dei contenuti sulla tua Fan Page.

Vediamo ora come programmare un post sulla Pagina Facebook direttamente dal sito di Facebook.com