• +393319240000
  • info@socialsitiwebfano.it

Category ArchiveFacebook

facebook-ads-dispositivi-mobile

Facebook ADS: Come sponsorizzare solo su Android o iOS

Facebook ADS sta aumentando ogni giorno le sue personalizzazioni, questo è possibile grazie al diminuimento di visualizzazioni organiche dei post favorendo così le sponsorizzazioni a pagamento sul Social di Mark Zuckerberg.

Facebook ADS: Ora è possibile differenziare il sistema operativo mobile

Da parecchio tempo è possibile personalizzare dove mostrare la propria sponsorizzazione su Facebook.

Vale a dire dare la possibilità di visualizzare il proprio post a pagamento su Facebook, su Instagram e su Audience Network.

Audience Network ti consente di estendere le tue campagne pubblicitarie al di fuori di Facebook per raggiungere il tuo pubblico su siti Web e App su dispositivi diversi, come ad esempio computer e notebook, dispositivi mobili e Smart TV (questa funzione potrebbe non essere ancora disponibile per tutti gli account).

posizionamento-facebook-ads

Scegliere dove mostrare i post sponsorizzati su Facebook

Facebook ADS: Sponsorizzare solo su Android o iSO (Apple)

Da poco tempo invece è possibile selezionare il sistema operativo mobile sul quale andare a mostrare i propri contenuti sponsorizzati.

Per farlo occorre andare sotto la voce posizionamenti e nelle impostazioni avanzate è possibile scegliere e selezionare i “Dispositivi mobili e sistemi operativi specifici”.

Qui possiamo selezionare solo dispositivi Android oppure solo dispositivi iOS.

sponsorizzazione-sistemi-operativi-mobili

Scegliere se sponsorizzare solo su Android o iOS

Una delle novità di Facebook ADS. Un esempio nel quale potrebbe essere utile scegliere di differenziare i sistemi operativi può essere quella di sponsorizzare un App che esce solo per Android o solo per iOS. Chiaramente qualora non abbiate una specifica motivazione per differenziare la visualizzazione dei post consigliamo di lasciare la voce “Tutti i dispositivi mobili” come la troviamo di default.

 

 


Come-programmare-post-facebook

Come programmare un post sulla Pagina Facebook

Partiamo ovviamente dal presupposto che sei già in possesso di una Pagina Facebook creata in precedenza, in alternativa leggi la guida su come creare una Pagina Facebook aziendale o professionale.

Come programmare un post sulla Pagina Facebook

Da tempo è possibile programmare la pubblicazione sulla tua Pagina Facebook, ciò significa che non devi essere per forza davanti al PC per pubblicare ciò che hai programmato per tutta la settimana.

Generalmente la pubblicazione sulla tua Pagina Facebook prevede (o meglio è consigliato) che tu abbia un piano editoriale. Esso ti permette di gestire in maniera corretta la pubblicazione dei contenuti sulla tua Fan Page.

Vediamo ora come programmare un post sulla Pagina Facebook direttamente dal sito di Facebook.com

Facebook ti segnala la presenza di Hotspot liberi nella zona

Che Facebook si stia evolvendo non solo in un Social Network ma anche in una piattaforma in grado di caricare e riprodurre video non è una novità. Ma oggi stiamo superando i limiti dell’impensabile.

Facebook ti segnala la presenza di Hotspot liberi nella zona

facebook-gps-posizioneFacebook utilizza sempre (se attiva) la connessione GPS, che garantisce e dà la possibilità al telefono e le sue applicazioni di localizzare la posizione del telefono.

Le App più comuni che utilizzano questa funzionalità sono la applicazione della fotocamera, che aggiunge il tag posizione alle informazioni della tua foto, così come fa anche Facebook, che ti permette di localizzarti in un luogo pubblico quando crei un post, pubblichi una foto o un video.

Qualche giorno fa, mentre stavamo navigando come un qualsiasi utente e come tu fai nella home di Facebook, ci è arrivata una notifica alquanto particolare e nuova.

Notifica su Facebook della presenza di Hotspot liberi senza password in zona

Ebbene si, Facebook, tramite una notifica nell’App del nostro dispositivo Android, ci ha segnalato la presenza di numerosi Hotspot gratuiti privi di password per accedere.

Come-migliorare-la-pagina-facebook

3 consigli per far funzionare la tua Pagina Facebook

Hai già creato una tua Pagina Facebook aziendale ed ora stai soltanto cercando di far si che i tuoi follower interagiscano con i tuoi post ma non ci riesci.

Se hai già letto 7 consigli per aumentare l’interazione su Facebook allora prosegui in questo articolo.

3 consigli per far funzionare la tua Pagina Facebook

La prima cosa da verificare ed ottimizzare sono tutte le informazioni che ruotano “staticamente” attorno alla tua pagina. Quindi parliamo delle informazioni sulla tua azienda o comunque l’attività che la Pagina sta trattando.

Questo lato della tua pagina è da considerarsi una sorta di vetrina dove ci sono alcuni punti molto importanti su cui occorre fare un focus.

Informazioni-sulla-pagina-facebookPrimo su tutti le informazioni.

Questo breve testo è ciò che l’utente va a tenere d’occhio la prima volta che si imbatte nella tua Pagina Facebook. Occorre quindi in maniera chiara e concisa fornire informazioni in merito all’attività della pagina stessa o quanto meno all’argomento che essa generalmente tratta.

Non possono mancare chiaramente le informazioni di contatto, come il sito web e l’indirizzo email.

Oltre a queste informazioni è possibile inserire una breve storia della pagina/società, la categoria di appartenenza e molto importante il nome utente della pagina.

Ora che abbiamo inserito tutte le informazioni più importanti, siamo pronti per affacciarci nel mondo delle pubblicazioni. Qui entriamo in un universo infinito, dove tutte le teorie lette su blog, riviste e altri metodi di informazione diventano realtà.

meme-virali-facebook-tu-no

Tu no – Il nuovo meme che sta spopolando su Facebook

Forse non sapete di che stiamo parlando, perché è una novità del momento. Viene chiamato “Tu no” e si tratta di un meme creato appositamente dalle Pagine Facebook per mostrare all’interno di uno specifico argomento la differenza fra 9 cose o personaggi o oggetti, in cui uno di essi è l’escluso. Vederlo vi farà capire di cosa si tratta molto più di spiegarlo a parole, ma vediamo cos’è e come nasce.

Tu no – Il nuovo meme che sta spopolando su Facebook

Come nasce il meme “Tu no”?

Il meme che sta spopolando in questi giorni sul Social Network di Mark Zuckerberg, è nato da un’idea della pagina Facebook NetflixLatinoAmericano.

La pubblicazione è stata effettuata il 16 giugno e trae questa immagine:

nascita-tu-no-facebook-netflix

Facebook-non-toccare-questo-post

La nuova moda di Facebook | Non toccare la foto o post

Da qualche settimana una nuova moda sta spaziando nel Social Network più famoso al mondo, Facebook.

La nuova moda di Facebook | Non toccare la foto/post

Di che si tratta? In realtà è veramente molto semplice in quanto consiste nel pubblicare una foto che come anteprima mostra solo un ritaglio della parte alta, dove ci sarà scritto per esempio “non toccare la foto” oppure “non cliccare qui”.

Ma cosa succedere realmente se tocco sulla foto? Tutti ce lo siamo domandati, incuriositi dal post che ci compare nel feed di Facebook (home, bacheca). L’immagine a prima vista mostra un contenuto parziale dell’immagine completa, questa parte di contenuto solitamente tende ad invogliare l’utente a saperne appunto cliccandoci sopra. Molte pagine Facebook anche aziendali stanno cavalcando l’onda di questo nuovo trend, vediamo quanto dura!

Ricordiamo che l’obiettivo di questa tipologia di contenuto è sempre volta a strappare un sorriso agli utenti che la leggono.

La psicologia inversa umana vuole che quando si dica non fare questa cosa, lui la faccia.

I contenuti creati in questa maniera sono fatti appositamente per invogliare l’utente a commentare taggando amici, a condividere la foto stessa con le proprie amicizie di Facebook.

Non-toccare-questo-post-psicologico

Non toccare questa foto – il fattore psicologico

Come potete leggere dal post appena sopra, viene spiegato il fattore psicologico legato al “non toccare questa cosa”, ecco le tre motivazioni:

Paura di essere sottomessi. Se io ti dico di non fare una cosa, psicologicamente tu hai una reazione uguale ed inversa, perciò tendi a fare ciò che io ti dico di non fare.

Impossibilità di non pensare. Ci fù una ricerca effettuata dallo psicologo Daniel Wegner, dove chiese ad un gruppo di volontari di non pensare in quel momento ad un orso di colore bianco. Nei 5 minuti successivi all’esperimento dello psicologo, i soggetti partecipanti arrivarono a pronunciare più volte la parola “proibita”, quindi orso bianco, anche ad alta voce e continuarono a farlo anche una volta che l’esperimento fosse terminato. Incredibile vero?

Il piacere del proibito. La vera motivazione che vi spingerà a fare ciò che vi viene detto di non fare o per una cosa che non si può avere è il gusto del proibito. Meglio ancora quando è sconsigliato di fare qualcosa o ancor peggio vietato.

Grazie a Non toccare questa foto per i contenuti.

Puoi seguire qui la pagina Facebook:

Scopri la nuova moda Facebook – Meme Tu No

Non toccare questa foto – Non cliccare in questo post

Avete presente quando un amico vi dice: – C’è una persona lì che ha dei baffi assurdi, non ti girare –

Puntualmente noi ci giravamo e finivamo per fare una figura oscena.

Qui il concetto è lo stesso. Un esempio può essere la continua satira sul Maurizio Costanzo, marito di Maria De Filippi, nota conduttrice Mediaset.

Nella foto che segue, l’anteprima che vediamo su Facebook è “Non toccare questo collo”.

Non-toccare-questo-collo-costanzo

Puntualmente l’utente tende a cliccare la foto per vedere cosa accade o, come in questo caso, cosa c’è in basso nella foto.

Non toccare questa foto – Non cliccare in questo post

La foto completa in questione mostrava Maurizio Costanzo, come potete vedere di seguito:

Non-toccare-questo-collo-Maurizio-Costanzo

Ovviamente ogni pubblicazione presente in queste pagine Facebook, tende soltanto a cercare like, commenti e condivisioni senza prendere in giro realmente nessuno.

Segui la Pagina Facebook Non toccare questa foto cliccando qui.

Come-mettere-mi-piace-a-nome-pagina-facebook

Come mettere mi piace a nome di una Pagina Facebook

Sapevate che esiste una funzione tale da permettervi di mettere mi piace ad una pagina su Facebook a nome della vostra stessa pagina?

Ebbene si, non solo attraverso il proprio profilo personale ma anche a nome della nostra Pagina Facebook.

Come mettere mi piace a nome di una Pagina Facebook

Se avete già creato una Pagina Facebook passate al paragrafo successivo, altrimenti leggete come creare una Pagina Facebook aziendale o professionale.

Ora che siamo titolari della nostra Pagina Facebook, supponiamo di voler instaurare un rapporto “Social” con un nostro fornitore o collaboratore e che anch’esso abbia la sua Pagina Facebook. Oltre che seguirli con il nostro profilo personale andiamo a mettere mi piace con la nostra pagina, sperando che lui farà lo stesso.

La visuale standard della nostra Pagina Facebook:

Pagina-Facebook-web-agency-Fano

Dove cliccare per mettere mi piace a nome della nostra Pagina Facebook

Partiamo dal presupposto (come esempio, chiaramente) che vogliamo mettere mi piace alla Pagina Facebook TourisMarche, che pubblicizza gratuitamente il territorio marchigiano.

Dobbiamo ovviamente essere loggati con il profilo personale che sia amministratore della Pagina dalla quale vogliamo dare il mi piace.

Cliccando nei tre puntini a fianco al pulsante “condividi” si aprirà un piccolo menù come in foto:

mettere-mi-piace-a-nome-della-pagina

Cliccare nella voce “Metti “Mi piace” a nome della Pagina”

Si aprirà ora un piccolo menù dove è possibile scegliere a nome di quale Pagina Facebook mettere il mi piace.

mi-piace-a-nome-della-pagina

Esso sarà dato alla pagina sulla quale ci troviamo.

 

Ti può interessare anche:

Vendere attraverso Facebook – Alcuni consigli utili

È possibile avere due pulsanti di azione sulla pagina Facebook?

Suggerimenti per aumentare l’interazione su Facebook

come-vendere-prodotti-su-Facebook

Vendere attraverso Facebook – Alcuni consigli utili

Ora, vendere su Facebook è possibile. Vediamo come fare e scopriamo alcuni consigli utili.

Come vendere prodotti o servizi su Facebook?

Una volta creata la tua Pagina Facebook, occorre avere un conto Paypal, attraverso il quale ricevere i pagamenti.

PayPal, è una società che offre servizi di pagamento digitale e di trasferimento di denaro tramite Internet, diffusasi enormemente negli utlimi 5/6 anni.

Dal 2002 al 2015 è stata una società controllata da eBay, fino alla scorporazione e alla quotazione in borsa avvenuta nel luglio 2015.

Vendere prodotti su Facebook utilizzando Blomming

Blomming è un servizio che si integra con una Pagina Facebook e ti permette di vendere prodotti senza che l’utente debba lasciare Facebook e la tua pagina.

Questa tipologia di vendita è chiamata Facebook Commerce, che come spiegato in precedenze, si differenzia dal classico sito web di e-commerce per l’integrazione totale con la tua Pagina Facebook.

La facilità di utilizzo, la spesa minima e la facilità di gestione permette di ottenere buoni risultati con uno sforzo non esagerato. Ricordiamo chiaramente che occorre sfruttare appieno le funzionalità di Facebook e ciò significa sopratutto essere capaci di interagire con gli utenti per riuscire a raggiungere il maggior numero di persone a cui mostrare i tuoi prodotti.

A tal proposito è consigliata la consulenza di un Social Media Marketing.

CONTATTACI

Prezzo degli abbonamenti su Blomming per fare Facebook commerce – vendite attraverso la Pagina Facebook

Blomming offre un servizio di prova gratuito, passato il quale vi dà la possibilità di scegliere fra tre tipologie di abbonamento, ecco i prezzi:

prezzi-blomming-facebook-commerce

Consigli per ottimizzare le vendite attraverso la Pagina Facebook

Ora che abbiamo integrato Blomming nella nostra Pagina Facebook, vediamo alcuni consigli utili per migliorare la propria Pagina per ottimizzare le vendite.

1- Implementa le recensioni sulla tua Pagina Facebook

Le recensioni sono fondamentali in quanto garantiscono visibilità sia agli occhi di Facebook che dell’utente. Chiaramente una Pagina Facebook con feedback negativo non trae vantaggi, anzi rischia di essere fortemente penalizzata. Ricordiamoci che l’utente medio è italiano è ancora molto restio dall’acquisto online.

2- Crea offerte sui prodotto che desideri pubblicizzare

Facebook Pages, ha una importante funzionalità che ti permette d pubblicizzare un prodotto che vuoi mettere in evidenza. Qui è possibile mostrare prezzo originale, percentuale di sconto e prezzo scontato. Giocare con questa funzione garantisce visibilità agli occhi dell’utente che ti segue.

3- Utilizza immagini professionali create appositamente per il Social

Ti invitiamo a leggere l’articolo sull’infografica, per una corretta dimensioni delle immagini su Facebook, in quanto l’occhio dell’utente ha la sua importanza. Catturato l’utente con una bella foto profilo, immagine copertina, stiamo pur certi che guarderà anche quali prodotti abbiamo da vendere!

 

Leggi anche: 7 suggerimenti per aumentare l’interazione su Facebook

Infografica Facebook, le dimensioni ottimali per i tuoi post.

Alcuni consigli utili per vendere attraverso Facebook.

arriva-la-pubblicità-nei-video-facebook

Nuovo aggiornamento Facebook, la pubblicità nei video

Facebook si sta adattando sempre più a diventare competitor di YouTube, il più grande Social Network legato alla riproduzione di filmati sul web.

Nuovo aggiornamento Facebook, la pubblicità nei video

Questo aggiornamento, in arrivo a breve sugli Smartphone nel territorio italiano, prevede di portare la pubblicità all’interno della riproduzione dei video attraverso l’app di Facebook.

In altri paesi fra i quali gli Stati Uniti d’America, questo aggiornamento è già attivo ma vi assicuriamo che non è particolarmente amato dagli utenti.

In arrivo le pubblicità nei video anche su Facebook

Questo aggiornamento permetterà di monetizzare sui video pubblicati nella nostra Pagina Facebook.

spot-pubblicitari-nei-video-su-facebook

Al contrario di YouTube, la pubblicità non sarà ad inizio filmato, bensì partirà passati 20 secondi di filmato. Purchè il video pubblicato sia monetizzabile (inserimento di pubblicità) occorre che abbia una durata di almeno 90 secondi, inoltre al momento non è prevista pubblicità all’interno di filmati privati (profilo personale).

Monetizzazione attraverso la pubblicità nei filmati su Facebook

Il Social Network di Mark Zuckerberg, ormai arrivato ad una viralità tale da essere il numero uno al mondo, ha preso dunque la grande decisione della pubblicità (a tratti invasiva) sui filmati all’interno delle Pagine.

La monetizzazione avrà una divisione simile a questa: 55% del ricavo va all’amministratore della Pagina Facebook che pubblica il filmato ed il 45% va a Facebook.

Pare inoltre che ci sarà la possibilità che l’inserzionista abbia la possibilità di inserire più di uno spot all’interno della riproduzione dello stesso filmato.

Ora più di prima dunque, è importante ottimizzare l’interazione della propria Pagina Facebook in modo tale da accrescere il numero di follower, commenti, like e condivisioni.

gUIDA COME CREARE una pagina Facebook aziendale

Guida: come creare una Pagina Facebook aziendale

Hai una piccola o media azienda? Non sei ancora presente nel più grande Social Network targato Mark Zuckerberg?

Come creare una Pagina Facebook per la tua azienda in 1 minuto

Attraverso questa guida, in soli otto piccoli passaggi sarai in grado di creare la Pagina Facebook della tua azienda o professione.

Una Pagina Facebook aziendale può avere numerosi vantaggi per la tua società. Fra tutti permette ai clienti o potenzialmente tali di interagire con te ed i tuoi prodotti o servizi. Inoltre attraverso la funzione di messaggistica è possibile offrire assistenza gratuita ed in tempo reale agli utenti o semplicemente rispondere ad eventuali richieste di informazioni.

Oltre tutto, la Pagina Facebook aziendale così come un sito web professionale e responsive, farà da vetrina alla tua attività permettendo al cliente di scoprire dove ti trovi, il tuo numero di contatto ed i prodotti e servizi che offri.

Passo 1: Selezione Crea una Pagina

Rimane sotto inteso che occorre possedere un profilo Facebook personale per creare una Pagina Facebook aziendale.

creazione-pagina-facebook-aziendale

Passo 2: Selezione della categoria corretta per la Pagina Facebook aziendale

Per quanto riguarda la categoria della Pagina Facebook per piccole o medie aziende consigliamo “Impresa locale o luogo” in quanto permette di inserire più dati ed inoltre è più consigliata qualora non abbiate un marchio conosciuto a livello nazionale o internazionale.

creazione Pagina facebook aziendale

Passo 3: Inserimento dati iniziali della Pagina Facebook aziendale

Qui scegliamo il nome della Pagina Facebook, inseriamo l’indirizzo ed un numero di telefono esistente per il contatto.

scelta categoria pagina facebook

Passo 4: Inserimento informazioni Pagina Facebook aziendale

Ora inseriremo nel dettaglio la categoria della vostra attività, le informazioni generali e specifiche della società. Impostiamo un immagine profilo (logo dell’azienda) ed immagine di copertina (accattivante e che richiami il tipo di attività svolta).

Sarà importante inoltre scegliere il pubblico di riferimento della pagina creata.

inserire descrizione pagina facebook aziendale creata

Una volta completato la Pagina sarà attiva.

Ora sarà possibile orientarsi all’ottimizzazione della pagina Facebook e all’aumento dell’interazione da parte degli utenti nei confronti delle tue pubblicazioni.

 

CONTATTACI

Per la gestione della tua Pagina Facebook aziendale.