• +393319240000
  • info@socialsitiwebfano.it

Le notizie (false), bufale sul web

Le notizie false - bufale sul web

Le notizie (false), bufale sul web

Negli ultimi mesi, se non anni, sono sempre più comuni le notizie “bufale”, percui false. Esse hanno una diffusione lampo, anche detta virale sui Social Network, principalmente su Facebook. Ci sono tecnici che lavorano per Zuckerberg, per cercare di migliorare l’algoritmo del suo Social Network. L’obiettivo è quello di garantire un controllo aggiuntivo su ciò che viene pubblicato ed in seguito condiviso.

Le notizie (false), bufale sul web

Alcuni siti web, con il dominio molto simile a testate giornalistiche vere, pubblicano notizie inventate per accaparrarsi visite, like e sopratutto condivisioni.

A tal proposito anche il programma televisivo “Le Iene”, ha fatto un servizio in merito al business delle bufale sul web.

Il servizio del programma Le Iene, Il grande business delle bufale online

Di seguito è possibile vedere il video del servizio di Matteo Viviani del programma Mediaset Le Iene, intitolato “Il grande business delle bufale online“.

Il servizio si è occupato di raccontare il grande business che gira attorno alle notizie false del web. Fra i protagonisti del servizio c’è l’imprenditore Matteo Ricci Mingani, titolare di oltre 150 siti web di notizie (false) e titolare di un business inimmaginabile.

il business delle bufale online

Le notizie bufale sul web, perchè ci cascano tutti?

Il problema principale di queste notizie, oltre chiaramente alla falsità delle stesse è l’ignoranza degli utenti che condividono l’articolo leggendo soltanto il titolo.

Oltre il 95% degli utenti Facebook condivide post o articoli senza leggere l’articolo stesso, questo ci fa capire l’importanza del testo posto all’attenzione dell’utente. Numerose di queste bufale online ricevono migliaia se non decine di migliaia di condivisioni, nonostante abbiano probabilmente un decimo delle visite all’articolo.

Le bufale sul web, il caso di Luciana Littizzetto

Il caso di cui ci piace parlare è quello della bufala legata a Luciana Littizzetto, conduttrice televisiva e radiofonica italiana.

L’apparente notizia comparsa sul web in prossimità del referendum, spiegava che nel caso in cui avesse vinto il “no”, essa avrebbe lasciato la televisione. La notizia è stata pubblicata il 24 ottobre da Liberogiornale, una testata (NON) giornalistica, che fa pensare a due testate vere e molto note in Italia.

L’articolo originale è raggiungibile qui.

Arrivarono poco dopo le ovvie smentite di Luciana Littizzetto.

Littizzetto-risposta-bufala-Facebook

Il testo a fondo articolo che nessuno legge – Bufale sul web

Leggendo l’articolo si arriva in fondo, dove spesso e volentieri nessuno arriva (pensiamo alle poche visite che la notizia ha paragonandole al numero di condivisioni).

Al termine dell’articolo è riportato il testo che segue:

La Littizzetto ha dichiarato di non aver mai dichiarato nulla sul referendum, ma tanto queste dichiarazioni non le legge nessuno quindi se il cielo diventa una pattumiera a strati senza mandato in latino alle 8.15 posso pensare di aver fatto un buco sulla spiaggia.

 

Tutto ciò per mostrarvi ancora l’importanza e la forza che possono avere i Social Network ed una attenta strategia di Social Media Marketing.

CONTATTACI
Admin

Mi chiamo Lucio e sono un ragazzo nato nell'era digitale. Unisco la mia passione al mio lavoro. Mi occupo di migliorare la comunicazione delle aziende nei vari canali del web, dal sito all'e-commerce, dai Social Network ai servizi Google. Lavoro principalmente nella Provincia di Pesaro e Urbino. Contattami per informazioni

Invia il messaggio