• +393319240000
  • info@socialsitiwebfano.it

Archivio dei tag guida

guida-registrare-schermo-pc-senza-programmi

Come registrare lo schermo del PC gratis e senza programmi

Quante volte ci è capitato di voler registrare lo schermo del nostro PC e non sappiamo mai quale programma utilizzare con la paura di installare programmi inutili o fastidiosa pubblicità.

Come registrare lo schermo del PC senza programmi

Oggi vi mostriamo un software online grazie al quale è possibile registrare il desktop del proprio PC. Per desktop intendo ogni attività che fai sul pc che risulta visibile dal tuo schermo.

Il software è ad uso illimitato e completamente gratuito. Registra inoltre l’audio proveniente dalle casse del nostro PC senza la necessità di avere microfoni o altri dispositivi.

video-grabber-registra-schemo-pc

Registra il desktop del PC mentre lavori con Video Grabber Online

Accediamo al sito di Grab Online Videos. Il software è 100 % gratuito.

Questo software gratuito ha 3 funzioni che forse col tempo vi potranno essere utili.

La prima sezione chiamata “Grab Online Videos” vi permette di scaricare sul vostro PC dei filmati presenti sul web, ad esempio da YouTube, Facebook o altre piattaforme video.

La seconda sezione chiamata “Convert Video” vi permette di convertire un file multimediale presente sul vostro hard disk e scaricarlo in seguito nel formato a te desiderato.

Non sono queste le funzioni però che oggi ci interessano. Se sei capitato qui è perchè vuoi sapere come registrare il monitor del tuo PC senza utilizzare programmi vari, senza avere grandi capacità tecniche e sopratutto senza spendere un centesimo.

Le caratteristiche di Video Grabber Online

  • Completamente gratuito
  • Nessuna limitazione nel suo utilizzo
  • Possibilità di registrare lo schermo intero o parte di esso
  • Risoluzione massima di registrazione in base alla risoluzione del tuo monitor
  • Facilità di utilizzo

Registriamo il desktop del computer attraverso un sotfware gratuito

Accediamo alla sezione “Record Screen” come mostriamo nel video che segue:

Premiamo nel pulsante “Start Recording”.

Se, come immagino, è la prima volta che utilizzate questa piattaforma di registrazione del monitor occorre accettare che il nostro browser installi alcuni driver all’interno del nostro PC. Confermate dunque tranquillamente le richieste e attendete pochi secondi il termine dell’installazione.

Dovrete accettare ed avviare l’installazione dei driver del software online di registrazione come nell’immagine che segue:

installazione-registrare-schermo-pc

Vi ricordo che non state installando alcun programma ne software nel vostro PC, bensì la registrazione del desktop viene fatta attraverso questa piattaforma online.

Ora siamo pronti, da qui in avanti accedendo al sito Video Grabber sarà sufficiente avviare l’applicazione cliccando sempre su “Start Recording” ed il PC (se avete Windows 7, 8 o 10) vi chiederà di confermare l’avvio di un software esterno, confermando vi ritroverete con questa schermata al centro del monitor:

Registra il monitor del PC senza programmi

Analizziamo la schermata del programma per registrare lo schermo del PC

Attraverso gli angoli ed i lati segnati da un quadratino bianco è possibile allargare la parte dello schermo che desideriamo registrare, la risoluzione totale della parte che verrà catturata la vediamo in basso a fianco alla scritta “Custom”. Selezionando questa voce è possibile scegliere fra alcuni standard di risoluzione più comuni, FullHD (1920×1080), HD (1280×720), YouTube standard (640×320) e altro.

Il pulsante rosso “REC” posto a sinistra permette di far partire la registrazione. Sappiate che dal momento in cui viene cliccando il pulsante di registrazione parte un conto alla rovescia di 3 secondi, passati i quali comincia la cattura dello schermo.

Il simbolo del monitor serve per scegliere quale dispositivo registrare, se lo schermo del vostro PC o eventualmente attraverso una webcam collegata al computer.

Il simbolo del microfono serve per scegliere quale canale audio registrare, qui ovviamente è possibile scegliere anche di disattivare completamente la registrazione audio o selezionare un microfono esterno così che possiate registrare la vostra voce.

Il pulsante dell’ingranaggio serve per entrare nelle impostazioni dove è possibile configurare i tasti rapidi e la cartella di default dove salvare i filmati registrati.

I quattro quadratini a fianco al punto di domanda vi suggerisce altre applicazioni come quelle citate ad inzio articolo. Infine possiamo ridurre l’applicazione a icona così come chiuderla definitivamente.

Come salvare il file video della registrazione appena effettuata

Così come per far partire la registrazione premiamo il pulstante “REC” per terminare al posto del record avremo un pulsantino di pausa come nell’immagine che segue:

guida-registrazione-dello-schermo

Questa raffigura il software quando è in uso.

salvare-registrazione-dello-schermo

Cliccato sul pulsante pausa in blu, possiamo riprendere la registrazione in un secondo momento, aggiungendo una parte di filmato a quella già registrata, così da avere infine un file video unico.

La parte destra dell’applicazione è la fase conclusiva dove possiamo salvare il video appena registrato. Clicchiamo quindi nella spunta verde di conferma e si aprirà automaticamente il filmato.

Ora selezioniamo il pulsante in basso a destra e si aprirà una schermata dove possiamo scegliere fra varie opzioni:

salvare-video-registrazione-del-desktop

L’applicazione offre svariate modalità di salvataggio del file.

Se desiderate avere il file presente fisicamente nel vostro PC allora selezioniamo “Save as Video File”, qui ci chiederà il percorso dove salvare il video ed il nome che vogliamo dare al file.

Stessa cosa accade per quanto riguarda il pulsante “Save as GIF File” con l’unica differenza che non avremo un file video bensì un’immagine animata denominata GIF. Essa non contiene audio al suo interno ma è molto meno pesante rispetto ad un filmato completo.

Attraverso “Edit video Video File” è possibile andare a modificare il video appena creato attraverso la registrazione del desktop.

Infine abbiamo i pulsanti di condivisione, attraverso i quali è possibile anzichè scaricare il file sul vostro PC caricarlo direttamente su una delle piattaforme suggerite: YouTube, Video (due portali che racchiudono la possibilità di caricare e visualizzare filmati sul web) e Google Drive e Dropbox (portali gratuiti di storage online).

 

AGGIORNAMENTO 25/08/2017

A distanza di mesi dal tutorial possiamo confermare che lo strumento è veramente potente e valido.

Nonostante sia un software completamente gratuito offre molte possibilità come abbiamo visto, registrare lo schermo del pc mentre lavoriamo non è mai stato così semplice ed intuitivo.

Mai avuto un problema nell’utilizzo, mai il programma che andasse in crash, non ci ha mai abbandonati nonostante un utilizzo costante nel tempo.

Ringraziamo dunque VideoGrabber per il tool e ci auguriamo sia supportato pienamente nel tempo.

 

Se avete dubbi sull’utilizzo o avete consigli commentate qui sotto sarò lieto di rispondervi.

google-search-console-webmaster-tool

Guida alla Search Console di Google

Con Google Search Console (chiamato una volta Webmaster tool), puoi monitorare il rendimento del tuo sito nelle ricerche e scoprire altre risorse per i webmaster.

Guida alla Search Console di Google

La Google Search Console (o, come veniva chiamata, Strumenti per i Webmaster di Google) è uno strumento gratuito messo a disposizione da Google per effettuare numerose operazioni attorno al tuo sito web, fra cui: ottimizzare, analizzare e controllare lo stato del proprio sito web o blog nei risultati di ricerca.

In particolare, la Search Console di Google racchiude una serie di singoli strumenti che ti aiutano a conoscere:

  • Se il motore di ricerca è in grado di accedere senza problemi alle pagine/articoli del tuo sito web e cosa correggere in caso di errori nel raggiungimento.
  • Se ci sono problemi con la SEO su una o più pagine/articoli.
  • Se il sito contiene malware o è stato hackerato da utenti sconosciuti.
  • Il posizionamento delle pagine sulla SERP (sconsigliamo l’utilizzo della Search Console per tale opzione).
  • Diversi dati sulle parole chiave.
  • Se i visitatori arrivano attraverso parole chiave appropriate o meno.
  • E molto altro ancora…

Naturalmente, è possibile ottenere centinaia di migliaia di visite anche senza questo strumento ma, ti renderai conto di quanto sia importante monitorare.

Scopri come realizzare siti straordinari

Desideri costruire un sito accattivante e funzionale per gli utenti e con un’elevata visibilità nei risultati di ricerca? Scopri i nostri corsi e le nostre guide per realizzare siti di alta qualità ottimizzati per la ricerca.

Partecipa a questi corsi per migliorare i contenuti del tuo sito e l’esperienza degli utenti.

Frequenta la Webmaster Academy

Partecipa a questo corso per imparare a creare un sito straordinario con contenuti mirati e fare in modo che sia visibile nei risultati della Ricerca Google. Clicca per scoprire la Google Webmaster Academy.

Segui le istruzioni per i webmaster

Segui le nostre istruzioni tecniche e relative al design, nonché le norme sulla qualità per consentire a Google di trovare, indicizzare e posizionare il tuo sito.

Aiuta Google a trovare le tue pagine

  • Assicurati che sia possibile accedere a tutte le pagine del sito tramite un link presente in un’altra pagina rilevabile. Il link referente dovrebbe includere testo oppure, se sono presenti immagini, un attributo ALT, che sia attinente alla pagina di destinazione.
  • Fornisci un file Sitemap contenente link che rimandano alle pagine importanti del tuo sito. Fornisci anche una pagina con un elenco leggibile di link che rimandano alle stesse pagine (talvolta chiamato indice del sito o pagina della mappa del sito).
  • Limita a un numero ragionevole i link in una pagina (al massimo alcune migliaia).
  • Assicurati che il tuo server web supporti correttamente l’intestazione HTTP If-Modified-Since. Questa funzione ordina al server web di comunicare a Google se i contenuti sono cambiati dall’ultima scansione del sito. L’implementazione di questa funzione consentirà di limitare l’utilizzo di larghezza di banda e di ridurre il sovraccarico.
  • Utilizza il file robots.txt sul tuo server web per gestire il tuo budget di scansione, impedendo la scansione di spazi infiniti come le pagine dei risultati di ricerca. Tieni sempre aggiornato il file robots.txt. Verifica la copertura e la sintassi del tuo file robots.txt utilizzando lo strumento Tester dei file robots.txt.
  • Invia a Google i tuoi nuovi ontenuti.

dati-su-google-search-console

Scopri come funziona la ricerca

Ricevi informazioni su come Google esegue la scansione attraverso il suo “BOT”, indicizza e pubblica il tuo sito per gli utenti. Scopri le norme che Google ha messo a punto per non includere i siti di spam all’interno dei risultati di ricerca.

Quando sei davanti al computer ed esegui una ricerca su un motore, ad esempio con Google, ti viene quasi immediatamente presentato un elenco di risultati provenienti da tutto il Web, essa viene chiamata SERP. In che modo viene stabilito da Google l’ordine dei risultati affini alla ricerca effettuata?

In parole più semplici, potresti pensare alla ricerca sul Web come alla consultazione di un enorme libro contenente tutte le informazioni del mondo, con un indice estremamente dettagliato che riporta l’esatta collocazione di tutti i contenuti. Quando esegui una ricerca con Google, i programmi/algoritmi controllano l’indice per determinare i risultati di ricerca più pertinenti da restituire o “offrire”.

Scopri di più sulla ricerca all’interno del motore di ricerca di Mountain View ed impara a conoscere la SERP.

Verifica che il tuo sito sia ottimizzato per i dispositivi mobili

  1. ESEGUI IL TEST DI OTTIMIZZAZIONE PER I DISPOSITIVI MOBILI 

    Verifica che le tue pagine soddisfino i criteri di ottimizzazione per i dispositivi mobili di Google.

  2. LEGGI LA GUIDA PER DISPOSITIVI MOBILI PER I WEBMASTER

    Scopri come ottimizzare i siti per i dispositivi mobili con rapidi tutorial, trova i suggerimenti di SEO per dispositivi mobili e impara a evitare gli errori più comuni.

  3. SCARICA L’ELENCO DI CONTROLLO IN 5 PASSAGGI PER I DISPOSITIVI MOBILI

    Segui questo elenco di controllo per ricordarti di testare il sito, renderlo funzionale per gli utenti e ottimizzarne la velocità.

Scarica il PDF gratuito di Google per imparare la tecnica base della SEO.

Come installare Google Search Console sul tuo sito web.

guida-verifica-search-console

Come verificare proprietà su Google Search Console

Google Search Console (ex Webmaster tool) è lo strumento che ti permette di controllare i click al tuo sito web e le impressioni che lo stesso ha avuto all’interno delle numerose SERP nel quale è posizionato.

Come installare Google Search Console

Passo 1: sito web pronto e già realizzato

Sembra banale ma l’installazione del software di Mountain View è un passo secondario alla realizzazione del sito web.

Come aggiungere la proprietà a Google Search Console

Passo 2: aggiungere la proprietà (sito web) al pannello di Google Search Console

Accedete al sito di Google Search Console, in seguito cliccate su “Aggiungi proprietà” in alto a destra come nell’immagine che segue:

Come-aggiungere-proprieta-Search-Console

Inserimento della proprietà (sito web) su Google Search Console

Passo 3: inserire l’url compreso del suffisso http:// (fate attenzione a http o https)

Nel pop up apertosi, inserite il vostro sito web come nell’immagine e cliccate su “Aggiungi” come nell’immagine seguente:

inserire-propriet-su-search-console

Verificare il sito web per confermare la proprietà

Passo 4: verificare la proprietà del sito web attraverso uno dei seguenti metodi:

Caricare un file HTML nella root del sito web (solitamente è consigliato utilizzare un software FTP.

Inserire un Tag HTML nella homepage del tuo sito web.

Accedere al provider del tuo nome di dominio (non consigliato in quanto non sono presenti tutti i provider).

Accedere utilizzando il tuo account di Google Analytics che hai già registrato e verificato.

Accedere utilizzando il tuo account di Google Tag Manager che hai già registrato e verificato.

Homepage dei dati di Google Search Console

Come potete notare ora la vostra homepage del software comparirà così:

Verifica-proprietà-google-search-console

Chiaramente per le prime 48h non avrete dati in quanto appena verificata, in seguito comincerà a carburare!

3 funzioni principali di Google Search Console che sono imprescindibili

3 funzioni del software appena verificato sono a dir poco fondamentali.

La prima delle tre, importantissima in ottica SEO è la scansione di eventuali errori di link o URL non trovati a causa di possibili errori. Tale funzione la trovate in Scansione–>Errori di scansione.

Nella sezione “Traffico di ricerca” è possibile controllare alcuni dati molto importanti per capire come stai lavorando.

Nella prima voce “Analisi delle ricerche” 

Nella seconda voce “Link che rimandano al tuo sito” riusciamo a controllare e verificare i famosi backlink, quindi i siti web che linkano una o più pagine del tuo sito web.

 

Se hai necessità di collaborare alla realizzazione del tuo sito web  CONTATTACI