• +393319240000
  • info@socialsitiwebfano.it

Archivio dei tag social media marketing

checklist-7-consigli-per-utilizzare-social

Social Media checklist – 7 rapidi consigli

Coltivare costantemente l’impegno sui social media non è un compito facile, ma quando fatto bene può condurre una notevole quantità di traffico al tuo sito web e consentirti di acquisire nuovi clienti. Questa checklist (lista di controllo) contiene 7 semplici suggerimenti per la pubblicazione sui social media che ti aiuteranno ad aumentare il coinvolgimento nelle varie piattaforme in cui sei iscritto.

Social Media checklist – 7 rapidi consigli

1- Assicurati che le tue pubblicazioni sui social siano brevi e semplici

Twitter: 71 – 100 caratteri
Facebook: 40 – 119 caratteri
Google+: meno di 60 caratteri per titolo

2- Includere un link di collegamento al tuo sito web con ogni post sui social media

Assicurarsi che il collegamento sia rilevante

3- Includere un’immagine con ogni messaggio di social media

Piano-strategico-Social-Media-Manager

Social Media Marketing Manager | Pesaro Urbino

Social Media Marketing Manager, quattro parole inglesi prive di significato prese singolarmente. Prese assieme la musica cambia. Il web è parte della nostra giornata quotidiana personale e noi sappiamo quanto sia importante anche nel lavoro quotidiano. Perché non affacciarsi in questo mondo?

Social Media Marketing Manager | Pesaro Urbino

Il Social Media Marketing è il lavoro che ruota attorno all’utilizzo dei Social Network al fine di curare il proprio business. Esso può variare dalla tipologia della nostra attività in quanto è possibile usare i Social Media per vendere prodotti (esempio Facebook Commerce), per offrire servizi o curare il Brand (Brand Identity).

CONTATTACI

Il Manager è quella figura che integra ottime doti di comunicazione a doti commerciali (non per forza). È in grado di catturare l’attenzione dell’utente/cliente attraverso una strategia studiata appositamente per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato.Il Manager che cura il Marketing attraverso i Social Media

Noi di SMSW Fano, garantiamo una consulenza seria, professionale ed allo stesso tempo “amichevole” ai nostri clienti. Ci piace l’idea che il cliente sia una persona con la quale instaurare un rapporto umano al fine di garantire sincerità, passione e professionalità in ambito lavorativo.

Passione prima di tutto per avere successocrescere-con-il-web-pesaro

La nostra passione per il web e per l’utilizzo delle tecnologie di ultima generazione, ci porta ad essere curiosi nel nostro lavoro. Questo è molto importante in quanto non si può restare fermi ad aspettare, occorre stare al passo con i tempi, anzi, spesso e volentieri bisogna anticiparli e se vuoi arrivare per primo!

Il Web Marketing è oggi fondamentale per qualsiasi professione o attività non dipendenti.

Siamo disponibili ad un contatto preliminare per conoscerci e vedere insieme qual è la soluzione migliore per la tua attività. Non è detto che sia necessario il nostro aiuto..

Social-Media-Marketing-Manager

A prima istanza la parola “manager” può sembrare un lavoro di quelli in giacca e cravatta, ma vi assicuriamo che non è affatto così.

In questo settore occorre essere freschi, di mente e di idee. Grazie a ciò è possibile arrivare al successo!

Cerchi una figura di Social Media Marketing Manager?

Cellulare: +393319240000

e-mail: info@socialsitiwebfano.it

Facebook Messenger

CONTATTACI

 

Social Media Marketing Manager | Pesaro Urbino

La società è domiciliata a Fano, ma abbiamo collaborazioni da Marotta a Senigallia, da Pesaro a San Giovanni in Marignano! Non abbiamo paura degli spostamenti!

Come-mettere-mi-piace-a-nome-pagina-facebook

Come mettere mi piace a nome di una Pagina Facebook

Sapevate che esiste una funzione tale da permettervi di mettere mi piace ad una pagina su Facebook a nome della vostra stessa pagina?

Ebbene si, non solo attraverso il proprio profilo personale ma anche a nome della nostra Pagina Facebook.

Come mettere mi piace a nome di una Pagina Facebook

Se avete già creato una Pagina Facebook passate al paragrafo successivo, altrimenti leggete come creare una Pagina Facebook aziendale o professionale.

Ora che siamo titolari della nostra Pagina Facebook, supponiamo di voler instaurare un rapporto “Social” con un nostro fornitore o collaboratore e che anch’esso abbia la sua Pagina Facebook. Oltre che seguirli con il nostro profilo personale andiamo a mettere mi piace con la nostra pagina, sperando che lui farà lo stesso.

La visuale standard della nostra Pagina Facebook:

Pagina-Facebook-web-agency-Fano

Dove cliccare per mettere mi piace a nome della nostra Pagina Facebook

Partiamo dal presupposto (come esempio, chiaramente) che vogliamo mettere mi piace alla Pagina Facebook TourisMarche, che pubblicizza gratuitamente il territorio marchigiano.

Dobbiamo ovviamente essere loggati con il profilo personale che sia amministratore della Pagina dalla quale vogliamo dare il mi piace.

Cliccando nei tre puntini a fianco al pulsante “condividi” si aprirà un piccolo menù come in foto:

mettere-mi-piace-a-nome-della-pagina

Cliccare nella voce “Metti “Mi piace” a nome della Pagina”

Si aprirà ora un piccolo menù dove è possibile scegliere a nome di quale Pagina Facebook mettere il mi piace.

mi-piace-a-nome-della-pagina

Esso sarà dato alla pagina sulla quale ci troviamo.

 

Ti può interessare anche:

Vendere attraverso Facebook – Alcuni consigli utili

È possibile avere due pulsanti di azione sulla pagina Facebook?

Suggerimenti per aumentare l’interazione su Facebook

come-vendere-prodotti-su-Facebook

Vendere attraverso Facebook – Alcuni consigli utili

Ora, vendere su Facebook è possibile. Vediamo come fare e scopriamo alcuni consigli utili.

Come vendere prodotti o servizi su Facebook?

Una volta creata la tua Pagina Facebook, occorre avere un conto Paypal, attraverso il quale ricevere i pagamenti.

PayPal, è una società che offre servizi di pagamento digitale e di trasferimento di denaro tramite Internet, diffusasi enormemente negli utlimi 5/6 anni.

Dal 2002 al 2015 è stata una società controllata da eBay, fino alla scorporazione e alla quotazione in borsa avvenuta nel luglio 2015.

Vendere prodotti su Facebook utilizzando Blomming

Blomming è un servizio che si integra con una Pagina Facebook e ti permette di vendere prodotti senza che l’utente debba lasciare Facebook e la tua pagina.

Questa tipologia di vendita è chiamata Facebook Commerce, che come spiegato in precedenze, si differenzia dal classico sito web di e-commerce per l’integrazione totale con la tua Pagina Facebook.

La facilità di utilizzo, la spesa minima e la facilità di gestione permette di ottenere buoni risultati con uno sforzo non esagerato. Ricordiamo chiaramente che occorre sfruttare appieno le funzionalità di Facebook e ciò significa sopratutto essere capaci di interagire con gli utenti per riuscire a raggiungere il maggior numero di persone a cui mostrare i tuoi prodotti.

A tal proposito è consigliata la consulenza di un Social Media Marketing.

CONTATTACI

Prezzo degli abbonamenti su Blomming per fare Facebook commerce – vendite attraverso la Pagina Facebook

Blomming offre un servizio di prova gratuito, passato il quale vi dà la possibilità di scegliere fra tre tipologie di abbonamento, ecco i prezzi:

prezzi-blomming-facebook-commerce

Consigli per ottimizzare le vendite attraverso la Pagina Facebook

Ora che abbiamo integrato Blomming nella nostra Pagina Facebook, vediamo alcuni consigli utili per migliorare la propria Pagina per ottimizzare le vendite.

1- Implementa le recensioni sulla tua Pagina Facebook

Le recensioni sono fondamentali in quanto garantiscono visibilità sia agli occhi di Facebook che dell’utente. Chiaramente una Pagina Facebook con feedback negativo non trae vantaggi, anzi rischia di essere fortemente penalizzata. Ricordiamoci che l’utente medio è italiano è ancora molto restio dall’acquisto online.

2- Crea offerte sui prodotto che desideri pubblicizzare

Facebook Pages, ha una importante funzionalità che ti permette d pubblicizzare un prodotto che vuoi mettere in evidenza. Qui è possibile mostrare prezzo originale, percentuale di sconto e prezzo scontato. Giocare con questa funzione garantisce visibilità agli occhi dell’utente che ti segue.

3- Utilizza immagini professionali create appositamente per il Social

Ti invitiamo a leggere l’articolo sull’infografica, per una corretta dimensioni delle immagini su Facebook, in quanto l’occhio dell’utente ha la sua importanza. Catturato l’utente con una bella foto profilo, immagine copertina, stiamo pur certi che guarderà anche quali prodotti abbiamo da vendere!

 

Leggi anche: 7 suggerimenti per aumentare l’interazione su Facebook

Infografica Facebook, le dimensioni ottimali per i tuoi post.

Alcuni consigli utili per vendere attraverso Facebook.

È possibile avere due pulsanti di azione sulla pagina Facebook?

Possiamo notare che molte pagine Facebook hanno due pulsanti di invito all’azione e noi invece non lo abbiamo. Come mai? È possibile implementarlo?

È possibile avere due pulsanti di azione sulla pagina Facebook?

Come possiamo notare ad esempio dalla Pagina Facebook “Adobe Stock” ci sono due inviti all’azione (i famosi pulsanti) uno di iscrizione che rimanda probabilmente alla newsletter del sito ed uno di invio messaggio alla pagina.

pulsanti-invito-azione-facebook-adobe

Ebbene anche io nella mia Pagina Facebook voglio due pulsanti e non soltanto uno come l’amministrazione della pagina stessa ci permette di configurare.

Come vedete nella nostra Pagina Facebook SMSW Web Agency, ci è possibile modificare il pulsante “Ricevi offerta” ma non aggiungerne un altro.

modificare-pulsante-invito-azione-facebook

Come aggiungo un secondo pulsante alla mia Pagina Facebook?

In realtà è possibile configurare un solo pulsante di invito all’azione sulla Pagina; l’altro che vedete accanto è il pulsante Invia messaggio, che non è modificabile. Invia messaggio è visibile solo se sono stati consentiti i messaggi da parte degli utenti alla Pagina e solo accedendo come visitatore e non come amministratore.

Sul Centro Assistenza Facebook sono disponibili le indicazioni su come configurare il pulsante di invito all’azione.

Finalmente la Pagina Facebook con due pulsanti all’azione

Se siamo amministratori di una Pagina Facebook, è possibile vederla attraverso gli occhi di un ipotetico utente, andando a selezionare la voce “Visualizza come persona che visita la pagina”:

Visualizza-come-persona-che-visita-la-pagina-facebook

 

Ti può anche interessare: Come aumentare le interazioni della tua Pagina Facebook

Se avete necessità di consulenza o di gestione della vostra pagina Facebook  CONTATTACI

gUIDA COME CREARE una pagina Facebook aziendale

Guida: come creare una Pagina Facebook aziendale

Hai una piccola o media azienda? Non sei ancora presente nel più grande Social Network targato Mark Zuckerberg?

Come creare una Pagina Facebook per la tua azienda in 1 minuto

Attraverso questa guida, in soli otto piccoli passaggi sarai in grado di creare la Pagina Facebook della tua azienda o professione.

Una Pagina Facebook aziendale può avere numerosi vantaggi per la tua società. Fra tutti permette ai clienti o potenzialmente tali di interagire con te ed i tuoi prodotti o servizi. Inoltre attraverso la funzione di messaggistica è possibile offrire assistenza gratuita ed in tempo reale agli utenti o semplicemente rispondere ad eventuali richieste di informazioni.

Oltre tutto, la Pagina Facebook aziendale così come un sito web professionale e responsive, farà da vetrina alla tua attività permettendo al cliente di scoprire dove ti trovi, il tuo numero di contatto ed i prodotti e servizi che offri.

Passo 1: Selezione Crea una Pagina

Rimane sotto inteso che occorre possedere un profilo Facebook personale per creare una Pagina Facebook aziendale.

creazione-pagina-facebook-aziendale

Passo 2: Selezione della categoria corretta per la Pagina Facebook aziendale

Per quanto riguarda la categoria della Pagina Facebook per piccole o medie aziende consigliamo “Impresa locale o luogo” in quanto permette di inserire più dati ed inoltre è più consigliata qualora non abbiate un marchio conosciuto a livello nazionale o internazionale.

creazione Pagina facebook aziendale

Passo 3: Inserimento dati iniziali della Pagina Facebook aziendale

Qui scegliamo il nome della Pagina Facebook, inseriamo l’indirizzo ed un numero di telefono esistente per il contatto.

scelta categoria pagina facebook

Passo 4: Inserimento informazioni Pagina Facebook aziendale

Ora inseriremo nel dettaglio la categoria della vostra attività, le informazioni generali e specifiche della società. Impostiamo un immagine profilo (logo dell’azienda) ed immagine di copertina (accattivante e che richiami il tipo di attività svolta).

Sarà importante inoltre scegliere il pubblico di riferimento della pagina creata.

inserire descrizione pagina facebook aziendale creata

Una volta completato la Pagina sarà attiva.

Ora sarà possibile orientarsi all’ottimizzazione della pagina Facebook e all’aumento dell’interazione da parte degli utenti nei confronti delle tue pubblicazioni.

 

CONTATTACI

Per la gestione della tua Pagina Facebook aziendale.

5-consigli-per-migliorare-la-tua-pagina-pinterest

5 consigli per migliorare la tua Pagina Pinterest

Perchè scegliere Pinterest? Con oltre 100 milioni di utenti attivi, è un Social Network che si posiziona appena dietro il podio degli intoccabili, Facebook, Instagram e Twitter. Pinterest per aziende, trova un grande spunto di utilizzo per la vendita di prodotti, a tal proposito può essere definito il primo Social per lo Shopping.

5 consigli per migliorare la tua Pagina Pinterest

Cominciamo creando un Profilo Pinterest aziendale. La procedura è molto semplice ed impiegherete appena un minuto.

Passo 1: Creazione Profilo Pinterest aziendale

Per creare un Profilo Pinterest aziendale o professionale è sufficiente accedere al sito di Pinterest e compilare i dati richiesti.

come creare un profilo Pinterest

Passo 2: Inserire dati aggiuntivi

Ora occorre inserire l’immagine del Profilo Pinterest aziendale ed in seguito scegliere almeno 5 categorie di interessi legate alla tua attività.

ottimizzare profilo Pinterest aziendale

Vuoi gestire al meglio il tuo Profilo Pinterest aziendale?

Creare e gestire un vero e proprio negozio online su Pinterest?

Di seguito 5 consigli per migliorare il Profilo Pinterest aziendale.

Pochi semplici passi per ottimizzare il profilo, rendersi visibili e cercare di vendere i propri prodotti.

1- Utilizza gli strumenti online

Esistono strumenti esterni utilizzabili all’interno di Pinterest, due di questi che vi consigliamo sono:

Piqora: aiuta nella configurazione monitoraggio dei principali strumenti di marketing (analisi e pubblicazione dei pin).

TailWind: strumenti per aumentare il coinvolgimento degli utenti ed analizzare i risultati.

2- Analisi ed ottimizzazione della tua Pagina Pinterest

Pinterest offre ufficialmente degli strumenti di analisi dei “Pin” degli utenti e di altri Profili esistenti. Monitorando i vari “Pin” è possibile scoprire quali immagini gli utenti preferiscono e dunque come migliorare la visibilità della pagina.

Altra cosa importante è la possibilità di seguire altri brand per capire come lavorano e cercare di prendere spunto per migliorare il proprio Profilo Pinterest aziendale.

3- Utilizza correttamente il pulsante “Pin it”

Essendo Pinterest come Instagram un Social Network che si basa sulle immagini è importante avere un ottimo impatto visivo. Inserite dunque il badge “Pin it” nel vostro sito web così che l’utente navigando nel vostro sito possa “Pinnare” le immagini che gli piacciono. Un immagine “Pinnata” permette di creare visualizzazioni da altri utenti, quindi permette di accrescere il tuo brand ed aumentare l’engagement.

4- Coinvolgi i tuoi follower all’interno della tua Pagina Pinterest

L’engagement è la base di qualsiasi Social Network quindi occorre invogliare l’utente che ti segue ad effettuare operazioni nel tuo Profilo Pinterest. A tal proposito possiamo creare piccoli concorsi all’interno del Social Network Pinterest, possiamo fare domande all’interno dei post o creare un post interessante che richieda risposta dai tuoi follower.

Alcuni casi di successo vedono il brand chiedere ai propri follower di pubblicare immagini o fotografie che ritraggono momenti della giornata assieme a prodotti del brand stesso. Susseguono a questi “concorsi” premi come prodotti, sconti da utilizzare sul sito o cose similari.

5- Crea infografiche

L’infografica è una serie di immagini studiate per catturare “Pin” dagli utenti che raccontano una storia del tuo brand. Il modo più corretto per creare un infografica perfetta è quella di creare, testare, analizzare i risultati e riprovare, solo così possiamo arrivare ad un’infografica che catturi l’utente.

L’infografica su Pinterest deve dare un vantaggio in più all’utente rispetto ad un immagine che chiunque può pubblicare. Non solo immagine in quanto l’infografica è formata da contenuti visuali (multimedia) ma che è lagato ad un breve testo che deve essere educativo e sopratutto originale.

Le notizie false - bufale sul web

Le notizie (false), bufale sul web

Negli ultimi mesi, se non anni, sono sempre più comuni le notizie “bufale”, percui false. Esse hanno una diffusione lampo, anche detta virale sui Social Network, principalmente su Facebook. Ci sono tecnici che lavorano per Zuckerberg, per cercare di migliorare l’algoritmo del suo Social Network. L’obiettivo è quello di garantire un controllo aggiuntivo su ciò che viene pubblicato ed in seguito condiviso.

Le notizie (false), bufale sul web

Alcuni siti web, con il dominio molto simile a testate giornalistiche vere, pubblicano notizie inventate per accaparrarsi visite, like e sopratutto condivisioni.

A tal proposito anche il programma televisivo “Le Iene”, ha fatto un servizio in merito al business delle bufale sul web.

Il servizio del programma Le Iene, Il grande business delle bufale online

Di seguito è possibile vedere il video del servizio di Matteo Viviani del programma Mediaset Le Iene, intitolato “Il grande business delle bufale online“.

Il servizio si è occupato di raccontare il grande business che gira attorno alle notizie false del web. Fra i protagonisti del servizio c’è l’imprenditore Matteo Ricci Mingani, titolare di oltre 150 siti web di notizie (false) e titolare di un business inimmaginabile.

il business delle bufale online

Le notizie bufale sul web, perchè ci cascano tutti?

Il problema principale di queste notizie, oltre chiaramente alla falsità delle stesse è l’ignoranza degli utenti che condividono l’articolo leggendo soltanto il titolo.

Oltre il 95% degli utenti Facebook condivide post o articoli senza leggere l’articolo stesso, questo ci fa capire l’importanza del testo posto all’attenzione dell’utente. Numerose di queste bufale online ricevono migliaia se non decine di migliaia di condivisioni, nonostante abbiano probabilmente un decimo delle visite all’articolo.

Le bufale sul web, il caso di Luciana Littizzetto

Il caso di cui ci piace parlare è quello della bufala legata a Luciana Littizzetto, conduttrice televisiva e radiofonica italiana.

L’apparente notizia comparsa sul web in prossimità del referendum, spiegava che nel caso in cui avesse vinto il “no”, essa avrebbe lasciato la televisione. La notizia è stata pubblicata il 24 ottobre da Liberogiornale, una testata (NON) giornalistica, che fa pensare a due testate vere e molto note in Italia.

L’articolo originale è raggiungibile qui.

Arrivarono poco dopo le ovvie smentite di Luciana Littizzetto.

Littizzetto-risposta-bufala-Facebook

Il testo a fondo articolo che nessuno legge – Bufale sul web

Leggendo l’articolo si arriva in fondo, dove spesso e volentieri nessuno arriva (pensiamo alle poche visite che la notizia ha paragonandole al numero di condivisioni).

Al termine dell’articolo è riportato il testo che segue:

La Littizzetto ha dichiarato di non aver mai dichiarato nulla sul referendum, ma tanto queste dichiarazioni non le legge nessuno quindi se il cielo diventa una pattumiera a strati senza mandato in latino alle 8.15 posso pensare di aver fatto un buco sulla spiaggia.

 

Tutto ciò per mostrarvi ancora l’importanza e la forza che possono avere i Social Network ed una attenta strategia di Social Media Marketing.

CONTATTACI
Il web marketing nel settore immobiliare

Gli strumenti del Web Marketing immobiliare

Gli strumenti del Web Marketing nel settore immobiliare

E’ oramai ovvio a tutti gli operatori del settore immobiliare il fatto che gli strumenti offerti dal web (social media, Google), hanno totalmente modificato le modalità di approccio da parte di tutte le tipologie di clienti, sia nel caso in cui siano dei potenziali acquirenti sia nel caso in cui siano dei venditori.Web marketing immobiliare

Puoi notare tu stesso l’evoluzione che ha subito nell’arco degli ultimi 10 anni il flusso di contatti in entrata nella tua agenzia immobiliare. Secondo alcune stime infatti in Italia circa il 90% delle richieste e dei contatti provengono in maniera diretta tramite e-mail, oppure attraverso telefonate o visite da parte di potenziali clienti che hanno visualizzato i servizi e le case offerte dalla tua agenzia tramite il tuo sito web o nei portali di annunci immobiliari.

Il primo passo è capire l’importanza degli strumenti presenti nel web

In virtù di ciò è assolutamente necessario che la tua agenzia immobiliare possa programmare ed individuare i giusti canali di web marketing da utilizzare affinché possa raggiungere gli obiettivi prefissati.

I principali strumenti da utilizzare per una strategia di Web Marketing nel settore immobiliare

  • Campagne promozionali a pagamento:

Puoi valutare di investire un budget prestabilito attraverso questa tipologia pubblicitaria. Sono un esempio di campagne promozionali a pagamento Google AdWords e Facebook Ads. Il notevole vantaggio di questi due strumenti è indubbiamente la possibilità di profilare in maniera molto dettagliata i destinatari dei tuoi messaggi pubblicitari. Inoltre hai la possibilità di monitorare in tempo reale l’andamento delle tue promozioni.

  • Email Marketing:

Attraverso l’implementazione di una strategia di e-mail marketing puoi avviare la creazione di una newsletter da mettere a disposizione di tutti i clienti della tua agenzia immobiliare. Il vantaggio che puoi ottenere è quello di garantire alla tua agenzia di creare ed incrementare il rapporto di fidelizzazione sia con i tuoi clienti datati sia con i nuovi.

  • Social Media Marketing:

Il social media marketing immobiliare offre una vasta quantità di strumenti da utilizzare per la tua agenzia immobiliare. Il numero di social network è aumentato in dismisura negli ultimi anni, basta pensare a Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e LinkedIn. Ogni singolo social network è frequentato da un suo pubblico definito. E’ dunque necessario creare degli obiettivi specifici da raggiungere per ognuno di essi e sviluppare una strategia comunicativa mirata.

  • Ottimizzazione del sito web per i motori di ricerca:

Limitarti a sviluppare e pubblicare il sito web della tua agenzia immobiliare non è sufficiente per ottenere dei risultati soddisfacenti. Infatti è necessario riuscire a fare confluire il maggior numero possibile di visite da parte dei tuoi potenziali clienti. Per fare ciò è necessario ottimizzare il sito web immobiliare dal punto di vista della (SEO) Search Engine Optimization, ovvero tutte le attività dedicate a migliorare il posizionamento del sito nella lista dei risultati dei motori di ricerca come Google e Bing.

  • Le ricerche locali:

Attraverso My Business, lo strumento offerto da Google, è possibile creare e gestire la scheda dedicata alla tua agenzia immobiliare nelle ricerche locali del motore di ricerca ed all’interno di Maps. La scheda permette di visualizzare il numero di telefono, il sito web e le indicazioni stradali per raggiungere la tua agenzia immobiliare. Inoltre puoi condividere le ultime notizie ed immagini, relative alle tue ultime offerte immobiliari.

strumenti di web ed online marketing

Come hai potuto intuire durante la lettura di questo articolo gli strumenti che il web marketing immobiliare offre a tua disposizione sono moltissimi. Proprio per questo motivo il rischio di cadere in confusione e magari utilizzare i canali errati è molto alto.

Per questo motivo il mio consiglio è quello di implementare una strategia specifica attraverso la creazione di una strategia di marketing digitale, nel quale vengono individuati i canali adatti e le relative modalità di utilizzo che possano permettere il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

 

Questi sono alcuni dei consigli che possono aiutarti ad incrementare le vendite ed il fatturato della tua attività immobiliare. Puoi inoltre visitare il blog dedicato al web marketing immobiliare creato e gestito da Domenico Amicuzi, web marketing manager operativo da oltre 10 anni nel settore real estate.

Crea e ottimizza la pagine Linkedin aziendale

Come creare e ottimizzare il profilo Linkedin aziendale

Come creare e ottimizzare il profilo Linkedin aziendale

Perchè registrare un Profilo Linkedin aziendale? Linkedin è il più grande ritrovo per professionisti o persone che cercano lavoro. Il Profilo aziendale Linkedin è fondamentale in quanto permette di dare visibilità alla tua azienda, portare traffico al sito e fare gratuitamente Brand Identity.

Come creare un Profilo Linkedin aziendale

Pochi minuti sono necessari per la creazione.

Passo 1: Creazione Profilo Linkedin personale

Per registrare un Profilo Linkedi aziendale o professionale è necessario essere iscritti come privati. Per effettuare la registrazione occorre accedere al sito linkedin.com e compilare i dati richiesti.

Come creare una pagina Linkedin aziendale

Passo 2: Creazione Profilo Linkedin aziendale

Nella barra in alto è presente la voce “Interessi”, selezionare “Aziende” e poi “Crea Pagina aziendale”

Passo 3: Inserimento dati aziendali sulla pagina Linkedin

E’ importante inserire dati aziendali corretti, come indirizzo mail valido, descrizione approfondita, servizi offerti etc..

Inseriamo un immagine del profilo e di copertina.

Passo 4: Inserimento Skills nella pagina Linkedin della tua azienda

Ultimo passo per completare la registrazione di un Profilo Linkedin aziendale è l’inserimento delle Skills. Le skills non sono altro che le keywords che compariranno sotto la descrizione dell’azienda e che aiutano nella profilazione del vostro profilo all’interno del social Linkedin.

Come ottimizzare un Profilo Linkedin aziendale? Come farsi riconoscere rispetto alla massa?

5 consigli utili per migliorare il Profilo Linkedin aziendale o professionale.

Pochi semplici passi da seguire per ottimizzare il Profilo per garantire maggiore visibilità, visite al sito web e migliorare la Brand Identity.

1- Ottimizza la parte grafica del Profilo Linkedin aziendale

Inserite correttamente un immagine profilo e di copertina che rispecchino chiaramente l’identità aziendale.

Linkedin vi consente inoltre di personalizzare l’immagine di copertina di ciascun servizio o prodotto che la vostra azienda offre.

2- Coinvolgi i dipendenti sul profilo Linkedin della tua azienda

Un passo importante è configurare la pagina professionale di ciascun dipendete della vostra azienda. A tal proposito cercate di invogliare i dipendenti di migliorare allo stesso modo le loro pagine Linkedin personali.

3- Crea un piano editoriale per la pagina Linkedin aziendale

Negli ultimi anni Linkedin è diventato un vero e proprio Social, a tal proposito è necessario essere presenti e costanti nella pubblicazione.

Come specificato per Facebook ed Instagram è importante organizzare una serie di pubblicazioni interessanti ed inerenti con la tipologia della vostra azienda.

4- Configura correttamente le Skills del profilo Linkedin aziendale

Le Skills all’interno di Linkedin sono importanti sia in abito personale che professionale. Nei profili personali le Skills consentono di individuare le competenze specifiche della persona.

Nel caso di un profilo aziendale o professionale le Skills corrispondono a delle keywords (parole chiave) che consentono una corretta profilazione all’interno del Social e permettono di categorizzarsi all’interno dei vari settori commerciali.

Le Skills sono ben visibili sotto alla descrizione dell’azienda, è dunque importanti scegliere bene le parole da inserire.

5- Studia un corretto inserimento di prodotti e prospetti della pagina Linkedin della tua attività

Configura correttamente tutti i prodotti o servizi che offre la tua azienda senza essere superficiale.

La pagina Linkedin della tua azienda se correttamente ottimizzata potrebbe garantirti un ottimo posizionamento sia nel campo ricerca all’interno di Linkedin che nella ricerca nei motori di ricerca come Google.

Inserisci prospetti di lavori e novità che caratterizzano la vostra azienda.