• +393319240000
  • info@socialsitiwebfano.it

Archivio mensile 26 Agosto 2022

La SEO nel 2022: cosa cambia

La SEO nel 2022, cosa è cambiato

Anche se i principi fondamentali della SEO rimangono immutati, i continui aggiornamenti delle abitudini di ricerca dell’utenza online e degli algoritmi di Google evolvono lo scenario, stimolando il continuo cambiamento delle regole e dei parametri che permettono alle pagine web di raggiungere le prime posizioni della SERP.

Se vuoi approfondire il posizionamento sul web e tante altre novità riguardanti il mondo del marketing online, dai uno sguardo al blog Eskimoz.

Proprio alla fine del 2021, Google ha introdotto una novità che costituisce la maggiore rivoluzione SEO degli ultimi anni: i Core Web Vitals. Questi parametri di performance spostano il focus dell’elaborazione del ranking dalla qualità dei contenuti alla qualità complessiva della pagina web in questione.

Questa grande novità, porta tutti i risultati nel corso del 2022, quindi se vedete un cambio di posizionamento per il vostro sito web, questa potrebbe esserne la causa.

Ecco quali sono i Core Web Vitals, tradotto da Google Search Console in Segnali web essenziali:

Largest Contentful Paint (LCP)
Questo parametro misura la quantità di tempo necessaria per caricare il contenuto più rilevante sulla pagina.

First Input Delay (FID)
Il FID valuta quanto tempo impiega il sito o una pagina a rispondere alla prima interazione di un utente.

Cumulative Layout Shift (CLS)
Con il CLS si dà rilevanza a quanti cambiamenti di layout imprevisti si verificano durante la vita della pagina.

Di tutte le aree in cui saranno indirizzati gli investimenti SEO nel 2022, il miglioramento dei segnali di Core Web Vitals è destinato ad avere l’impatto più rilevante. Tanto che Google ha inserito all’interno della Search Console due strumenti di diagnosi ad hoc denominati, nella versione italiana, come segue:

Segnali Web essenziali
Questo tool consente di sapere quali pagine soddisfano o meno gli standard di Core Web Vitals, elencando anche i tipi di problemi che incidono sulle pagine.

Esperienza sulle pagine
Oltre ai dati di Core Web Vitals, i report Page Speed ​​Insights offrono uno sguardo aggiuntivo sulla velocità di caricamento delle pagine web per gli utenti, fornendo dati utili a migliorare l’esperienza d’uso.

Quest’anno, molto probabilmente, così come io ho fatto, vedremo agenzie e fornitori di SEO espandere le loro offerte di servizi per includere l’esperienza della pagina e l’ottimizzazione dei Core Web Vitals proprio per soddisfare questi nuovi, importantissimi requisiti. Quindi nel 2022 servirà una maggior attenzione sulla qualità dei contenuti della pagina in più rispetto a quanto già non facessimo nel 2021!